Presto l’estate finirà, si tornerà alla vita di tutti i giorni, incluso il calcetto settimanale. Non è mai troppo presto per prepararsi e noi di Numero Diez abbiamo pensato bene di consigliarvi alcune maglie con cui darete spettacolo in mezzo al campo. Maglie provenienti ovviamente dal Mondiale. Maglie significative sia per la squadra cui appartengono, sia per il giocatore di cui vi consigliamo vivamente di sceglierla. Maglie che vi renderanno il protagonista assoluto in mezzo al campo, al di là del vostro valore tecnico. Prendetevi quindi dieci minuti per leggere questo elenco e poi decidete quale comprare. Perché una di queste maglie non potete non averla se siete dei veri amanti dello sport più bello al mondo.

ISLANDA- RURIK GISLASON

L’Islanda è a furor di popolo una delle nazionali più simpatiche del globo. La geyser dance inscenata ad Euro 2016 ha immortalato la nazionale scandinava nei cuori di milioni di persone. Già questo sarebbe un motivo valido per comprare una maglia dell’Islanda. Ma, ancora meglio è comprarla di Rurik Gislason. Perché? Il web l’ha eletto calciatore più bello del mondiale, quindi magari con la sua maglia addosso anche voi guadagnerete il fascino del vichingo e conquisterete a suon di gol la ragazza che è lì a bordo campo ad assistere alla partita.

ARGENTINA- MAXIMILIANO MEZA

Quello in Russia non è stato un mondiale memorabile per l’Argentina, tutt’altro. Le scelte insolite, per così dire, di Sampaoli hanno segnato il tracollo dell’albiceleste. L’esempio perfetto è la scelta di far entrare Meza come ultimo cambio contro la Francia, lasciando fuori Higuain e Dybala. Se anche voi, come il ct argentino, siete degli alternativi convinti, fieri delle vostre idee che vanno contro il pensiero comune, non potete non comprare la maglia di Meza. Sarà il manifesto della vostra ostinata lotta al qualunquismo, alla logica di massa, a dispetto di qualsiasi effetto collaterale.

FRANCIA- KYLIAN MBAPPE

Se siete l’esatto opposto degli amanti della maglia di Meza, comprate quella di Mbappe. L’uomo del momento e probabilmente del futuro. In Russia il talento francese sta esplodendo definitivamente, conquistandosi il palcoscenico mondiale. Se anche voi sentite che è arrivato il momento di svoltare il vostro calcetto e conquistarvi la scena del mercoledì sera, la scelta da fare è solo una. D’altronde chissà, magari vi ritrovate tra le mani la maglia del futuro pallone d’oro e potrete dire di essere stati tra i primi ad intuirlo.

URUGUAY- DIEGO LAXALT

Se non vi piace dominare la scena, ma siete i gregari ideali, preziosi aiuti al gioco di squadra, la vostra maglia è quella di Laxalt. In una nazionale dove il gruppo è storicamente il punto di forza, spicca un lavoratore instancabile. Moto perpetuo sulla fascia sinistra, l’esterno del Genoa si sta guadagnando, col solito sacrificio, un posto importante anche nella Celeste. Con la sua maglia il vostro spirito di sacrifico sarà largamente riconosciuto e ricompensato, nonché rispettato da tutti perché, diciamocelo, non si può non rispettare l’abnegazione di chi indossa la maglia dell’Uruguay

BRASILE- ALISSON

La maglia del Brasile ha sempre un fascino particolare. Quella di Alisson poi ancora di più, perché rappresenterebbe quasi un unicum. Non esiste infatti nel mercato la maglia del numero 1 della Roma. Un problema comune a Roma, Inter, Atletico Madrid e Metz, per cui la nike non vende la maglia da portiere. Se dunque siete alla ricerca della maglia del portiere giallorosso, la vostra unica occasione è di comprarla del Brasile, almeno al momento. Una maglia unica per quelli che sono i veri eroi del calcetto settimanale: i portieri.

NIGERIA- NWANKWO SIMY

La maglia della Nigeria è stata eletta la più bella, per distacco, del mondiale. In poco tempo è andata a ruba, al punto da diventare quasi introvabile. Non potete dunque perdere questa che, nel suo piccolo, è una maglia storica. Ma per consacrarla a livello assoluto dovete farla di Simy, vero e proprio trascinatore del Crotone a un passo da un’incredibile salvezza. Chissà, magari con la sua maglia anche voi riuscite a trafiggere il portiere avversario con una rovesciata alla CR7.

INGHILTERRA – KANE

La maglia dell’Inghilterra è una delle più eleganti del mondiale.Vi darà quell’aria da rispettabile e superiore lord inglese, forse un po’altezzosa ma sicuramente invidiabile. Scriverla di Kane invece vi renderà l’incubo delle difese avversarie. Se vivete per il gol, giocate solo per gonfiare la rete, senza nemmeno impegnarvi a difendere, allora la maglia dell’uragano è perfetta per voi. Un baroncino inglese spietato sotto porta, un mix perfetto che vi renderà l’uomo più temuto del calcetto settimanale.

POLONIA- ARTUR JEDRZEJCZYK

A patto di imparare la pronuncia corretta del giocatore, è la maglia perfetta. Distrarrete gli avversari intenti a cercare di capire cosa c’è scritto dietro le vostre spalle, diventando protagonisti assoluti col minimo sforzo. Potrete inoltre fregiarvi di una conoscenza calcistica non indifferente, mostrando la naturalezza con cui riuscite a pronunciare il cognome del difensore polacco. Sicuramente avrete gli occhi di tutti addosso, anche se magari non per le vostre doti calcistiche. Ma l’importante è comunque apparire.

GIAPPONE- TAKASHI INUI

Sei un inguaribile nostalgico, talmente legato alla tua infanzia al punto da non poter vedere altro che l’incarnazione della New Team ad ogni partita del Giappone a questi mondiali? Allora non puoi perderti la maglia della nazionale nipponica, che in questa estate rovente ha infiammato il cuore di molti appassionanti rendendo vivido il mito di Holly e Benji. Inoltre Inui, oltre ad essere stato uno dei giocatori migliori del Giappone, è stato presentato dal Betis, sua nuova squadra, con un video che ha mixato proprio Holly e Benji, Doraemon e Dragon Ball. Non potete perdervi questa maglia e  non tornare bambini.

MESSICO- HIRVING LOZANO

Ah ma allora non è solo un bug di Fifa! Quanti videogamer incalliti avranno espresso questo pensiero guardando Messico-Germania. Ebbene no, Lozano non è solo un top player nella play station, ma lo è anche nella realtà. Se vi siete innamorati dell’esterno del PSV a suon di accelerazioni a Fifa, ora che avete scoperto che quelle accelerazioni sono reali non potete non comprare la maglia di Lozano. Anche perché magari il bug si impossesserà di voi, rendendovi protagonisti della partita, proprio come il buon Hirving, virtuale e non.