Lucas Torreira, in patria soprannominato enano per via della sua statura, è un nuovo giocatore dell’Arsenal. Il talento uruguaiano, che in questi ultimi anni si è messo in luce prima con il Pescara e poi con la Samp, arriverà ai gunners per 29 milioni di euro.
Torreira saluterà la nostra Serie A per approdare in un grande club, nel campionato più bello del mondo. Dopo il Mondiale, è pronto ad affrontare questa nuova affascinate avventura.

L’ULTIMA STAGIONE ALLA SAMP

Quest’anno il giocatore si è messo definitivamente in luce, diventando uno dei talenti più seguiti a livello internazionale. Nel centrocampo a tre di Giampaolo, Lucas è emerso come regista tuttofare davanti alla difesa. Totalizzando 36 presenze, Torreira è stato sostituito solo 5 volte, ha segnato 4 gol e confezionato 1 assist.
I suoi primi due goal in Serie A sono arrivati quest’anno, con una doppietta nel 4-1 contro il Chievo. Gli altri due: uno contro la Juventus, nell’inaspettata vittoria dei blucerchiati contro la squadra di Allegri, l’altro contro il Torino.
Le sue prime due reti, di pregevole fattura, dimostrano ancora di più la completezza dell’uruguaiano: il primo, una punizione da oltre 25 metri finita sotto l’incrocio; il secondo, a cinque minuti dalla fine, è stato un tiro al volo dal limite. E pensare che nella sua prima stagione al Pescara, Torreira aveva totalizzato 35 presenze senza mai trovare la via del goal.

Progressi enormi dal punto di vista realizzativo, certo. Ma Lucas Torreira è molto, molto altro.

HUMILDAD Y GARRA

Torreira è un giocatore con tante qualità in continua e costante crescita, grazie anche alla sua umiltà e grinta.
Il punto debole più evidente sono ovviamente i duelli aerei, derivanti appunto dalla sua piccola statura. Mancanza che compensa con la sua ottima lettura di gioco, a cui aggiunge, inevitabilmente, una buona dose di garra sudamericana. I due suoi più grandi punti di forza sono la precisone nei passaggi e la rapidità. Nell’ultima stagione a Torreira sono riusciti 1907 passaggi sui 2188 tentati. Un totale di 87,2% efficaci di cui 54,4% a lunga distanza e con oltre la metà effettuati con successo.
Lucas Torreira è un giocatore che fino ad ora non ha mai subito infortuni di rilievo. Anche grazie a questo il “nano” non ha mai dovuto interrompere il proprio processo di crescita.
Torreira ha sempre dichiarato che un giocatore a cui si ispira è Lucas Biglia, ma ha anche ammesso che quando era piccolo un calciatore che gli piaceva molto e seguiva con particolare attenzione nelle partite dell’Uruguay era el Rubio, Diego Forlan.
In patria Torreira viene paragonato a Walter Gargano, probabilmente per la grinta e la statura, ma ciò che lo contraddistingue è il miglior controllo di palla.

L’IMPATTO AI GUNNERS

Con questo acquisto l’Arsenal si assicura un ottimo elemento, considerato come uno dei migliori centrocampisti della Serie A. I Gunners si servirebbero di un giocatore completo, moderno e molto elegante. Non a caso molti club avevano messo gli occhi sul ex talento blucerchiato. Unai Emery potrà lavorare su un giocatore che ha acquisito già un’ottima esperienza e tecnica di base. Questo grazie ai suoi ex allenatori: Oddo al Pescara e Giampaolo alla Sampdoria. Con entrambi Torreira aveva instaurato un gran bel rapporto. E grazie anche al Wandereres, il club di Montevideo, dove Torreira ha mosso i suoi primi passi nel mondo del pallone.
Torreira non ha mai bruciato le tappe e ha compiuto il salto di qualità nel miglior momento possibile. L’uruguaiano è pronto e ha molta voglia di calcare palchi importanti, dimostrare tutto il suo valore e diventare un punto di riferimento dell’ Arsenal e del suo Uruguay.
Si potrà distinguere con il suo tiro dalla distanza, aspetto molto apprezzato nel campionato inglese. Qui Torreira potrà coltivare e dimostrare al meglio questa sua qualità.
Sicuramente sarà facilitato, dato che in Serie A si tende a tirare molto meno dalla distanza rispetto al campionato anglosassone.
Adesso tocca a lui stupire e dimostrare tutte le sue grandi potenzialità anche in Inghilterra, conformandosi un grande talento.