E’ il momento dell’uomo della rivincita, di colui che ha superato un grande problema di salute in un periodo difficilissimo. Dopo la parentesi rossonera, Francesco Acerbi, si è rialzato e non ha più mollato, forte e caparbio è tornato in campo con il Sassuolo e da lì è tornato il giocatore apprezzato in passato.

Oggi, 11 Luglio 2018, inizia una nuova avventura. Difatti il ragazzo del ’88 è arrivato alla Paideia per effettuare le visite mediche in preparazione al trasferimento con la Lazio. E’ un amore che da anni si insegue ma non viene mai portato a termine. Un po’ come nelle storie di Beigdeber, gli amanti si rincorrono ma non ottengono mai l’amore finale. Ecco, questa volta il lieto fine ci sarà, seppur sarà difficile prevedere con precisione l’andamento di questo nuovo matrimonio.

GLI ULTIMI 2 CAMPIONATI

Il trentenne di Vizzolo Predabissi è sceso in campo ben 41 volte nella stagione 2017-2018, 8 volte in meno rispetto alla stagione precedente (essenzialmente per via delle coppe disputate dai neroverdi) ed è andato in gol solo una volta – con tre gol in meno, sempre basandoci sul confronto da prima sostenuto -.

Da tre stagioni supera abbondantemente i 3500 minuti giocati all’anno, dato che definisce un’ottima condizione fisica ormai ritrovata e non più abbandonata dopo il tumore ai testicoli. Da quel 2015 tante cose sono cambiate, la sua forza fisica sembra quasi che si sia superata, forse per una straordinaria consapevolezza e motivazione dopo il fatto gravoso.

E’ stato più volte definito come uno dei migliori difensori centrali ma, come già ampiamente trascritto, è proprio la stagione dell’Europa League quella da incorniciare, quella in cui ha dato il meglio di sé. In quell’anno ci fu l’assalto di numerosi club, tra cui la Lazio. Tare ha sempre tenuto d’occhio Francesco e anche l’anno scorso ci ha provato insistentemente trovandosi, stranamente, una porta più che chiusa poiché le condizioni non rispettavano le richieste della società di Squinzi.

LE CIFRE

La fumata bianca è arrivata dopo una chiamata di Inzaghi. L’allenatore della Lazio ha convinto Francesco ed è stato determinante, come successivamente detto proprio dal neo-difensore laziale.

Il Sassuolo ricaverà da quest’affare 10 milioni di euro, più 2 milioni di bonus legate alle prestazioni e ai risultati in campo della società celeste. Il giocatore firmerà un quinquennale da circa 1,2 milioni di euro a stagione.