Il Napoli non inizia al meglio il suo ritiro a Dimaro che noi di Numero Diez stiamo seguendo da vicino. Dopo l’attesa conferenza di Carlo Ancelotti sia svolto il terzo allenamento del nuovo tecnico partenopeo. Proprio durante questa seduta arriva una doccia gelata per il club azzurro. Durante un partitella, Meret è costretto ad uscire dal campo a causa di una brutta botta. Il nuovo e agognato portiere partenopeo ha avuto la peggio in uno scontro con il giovane Mezzani della primavera. Il terzino si è trovato a tu per tu con Meret che in uscita ha tolto il pallone dal piede del compagno. Di conseguenza Mezzani non è riuscito a fermare la gamba rifilando un calcione al portiere azzurro.

L’ex Udinese resta a terra per dei minuti suscitando l’attenzione dei medici. Nel mentre Karnezis lo sostituisce per far proceder l’allenamento. Passano altri minuti ed il portiere resta ancora lì a bordo campo circondato dallo staff azzurro. Il rientro negli spogliatoi è d’obbligo, il portiere ha riportato una frattura del terzo medio dell’ulna sinistra. I tifosi lo accompagnano verso l’interno dello stadio con un applauso piuttosto sconsolato. Il tempo di recupero potrebbe essere di due mesi.

NOTA POSITIVA

Qualcosa di positivo però c’è: si chiama Simone Verdi. L’ex Bologna fa il bello ed il cattivo tempo durante le partitelle: va a segno 2 volte e dispensa giocate a destra e a manca. Non delude così le attese di 6 mesi dei tifosi azzurri. Bene anche Diawara che ora sta provando a sfruttare l’occasione nata dall’assenza di Jorginho e dalla scommessa Hamsik. Fa strano parlare di scommessa, dopo undici anni, riguardo allo slovacco ma comunque il ruolo inedito di regista, confermato da Ancelotti solo qualche ora prima, ha molti caratteri piuttosto aleatori. Karnezis è pronto a diventare il portiere titolare in assenza di Meret, ma quanta sfortuna per il portierino italiano.