In casa Napoli, durante questo inizio di stagione, è arrivato un grosso cambiamento: Marek Hamsik è stato designato da Ancelotti come regista della squadra, sostituendo così il partente Jorginho e arretrando il raggio d’azione dello slovacco.

Hamsik è un centrocampista molto duttile che sa adattarsi in varie situazioni, l’esperimento proseguirà fino a Gennaio e poi la società farà delle valutazioni. Se lo slovacco avrà dato delle risposte positive non ci saranno acquisti da fare in quel ruolo, altrimenti De Laurentiis provvederà ad arruolare un regista adatto ai principi di gioco di Ancelotti.

GLI EVENTUALI SOSTITUTI 

Nel frattempo, aspettando Gennaio, iniziano già a circolare i primi nomi e secondo Rai Sport quelli più importanti sono 4 in particolare: Lobotka del Celta, Fabregas, Barella e Paredes dello Zenit. Ogni calciatore ha una situazione particolare e se anche il Napoli volesse presentare delle offerte, potrebbe riscontrare alcune difficoltà.

Lobotka era finito nel mirino anche dell’Inter durante l’ultimo mercato e ha dichiarato che a gennaio valuterà le offerte, perché vuole giocare in Champions League. Lo slovacco ha una clausola rescissoria da 42 milioni di euro e risulta un’operazione complicata sul piano economico.

Fabregas, invece, a giugno 2019 va in scadenza e quindi il Chelsea potrebbe approfittare di un’eventuale offerta nel mercato invernale per evitare di perdere lo spagnolo a costo zero. Il dubbio principale riguardante il centrocampista ex-Arsenal è la condizione fisica e l’età che avanza.

Per Barella e Paredes il discorso è simile a quello di Lobotka. Cagliari e Zenit vogliono delle offerte superiori ai 40 milioni di euro per i due giovani centrocampisti. Inoltre vorrebbero evitare di privarsene durante il corso della stagione.

Per adesso sono soltanto nomi e supposizioni, ma in casa Napoli si sta già guardando avanti. Continuerà ad essere Hamsik il regista della squadra, oppure a Gennaio arriverà il gran colpo di De Laurentiis?