Momento nero per il Monaco di Leonardo Jardim, quinta sconfitta consecutiva in piena zona retrocessione. La squadra del principato ha collezionato solo 6 punti nelle prime 9 gare di Ligue 1 e la vittoria manca ormai dalla prima giornata (3-1 al Nantes, era l’11 agosto). Ultimo giustiziere dei monegaschi il Rennes dell’ex Roma Clément Grenier, che vince 2-1 al Louis II. Proprio il centrocampista francese è stato, suo malgrado, vittima del momento di follia di Andrea Raggi.

IL GESTO

Il nervosismo dei giocatori bianco-rossi è palpabile. A perdere la testa ieri è stato il difensore italiano ex Bologna che, sul finire del primo tempo, si è reso protagonista di un bruttissimo gesto. Negli attimi precedenti un calcio d’angolo in area del Rennes, il 34enne italiano ha rifilato un pugno in pieno volto ad un avversario, il già citato Grénier. L’arbitro ha immediatamente estratto il cartellino rosso, spedendo Raggi sotto la doccia al 45′. Il giocatore ha lasciato così i compagni in inferiorità numerica per un tempo con il risultato che li vedeva già in svantaggio (1-0 grazie alla rete di Damien Da Silva). Con estrema probabilità Raggi andrà incontro ad una pesante e meritatissima squalifica, si parla di 4 giornate. L’eventuale stangata non farebbe che peggiorare la situazione in casa Monaco. La panchina di Jardim comincia a scottare, la pausa delle nazionali può essere un’occasione importante per lavorare su ciò che non sta funzionando.