Un altro grande protagonista della recente Serie A è pronto ad appendere gli scarpini al chiodo: Nicolas Burdisso ha infatti dato oggi il suo addio al calcio giocato. Lo ha fatto tramite il suo canale Instagram, con un post in cui ha ringraziato tutti e ha espresso le sue emozioni.

UN AFFETTUOSO CONGEDO

Molto bella ed emozionante la lettera che il difensore ha scritto sui social quest’oggi: ha ringraziato tutti, dalla famiglia agli amici fino ad arrivare ai suo compagni di avventura, per quella che è stata una carriera davvero significativa.

Oggi a 19 anni dal mio esordio è il momento di chiudere la mia avventura come calciatore. Grazie a tutti quelli che mi hanno accompagnato in questo percorso, a Dio e alla mia famiglia, ai compagni e le squadre, allenatori e soprattutto tifosi. Il calcio è il mio strumento per essere felice e migliorare ogni giorno come persona e continuerà ad esserlo. Sono orgoglioso e soddisfatto, ho fatto tutto quello che sognavo da bambino.

UN VETERANO

Il difensore argentino è stato come detto un volto noto nelle ultime stagioni della Serie A. Prima di approdare nel nostro paese però, iniziò la sua carriera professionistica tra le file del Boca Juniors, dove vinse due Campionati argentini, tre Coppe Libertadores e due Coppe Intercontinentali. Arrivò dunque in Italia ben quindici anni fa, quando nel 2004 venne acquistato dall‘Inter. L’esperienza in nerazzurro dura cinque stagioni, fino a quando nel 2009 non viene ceduto alla Roma. Anche la sua avventura in giallorosso dura un quinquennio, con il calciatore che diventa perfino un simbolo della tifoseria. Nel 2014 ecco poi il trasferimento al Genoa dove ci resta per tre anni, prima di approdare al Torino, per quella che sarà la sua ultima esperienza da calciatore. In quindici stagioni il bottino di Nicolas Burdisso è tutto da apprezzare: 326 presenze e 10 reti, per lui che con il passare del tempo è diventato uno dei difensori con più presenze nel nostro campionato.