Il capitolo infortuni non sembra trovare fine in Catalogna, più precisamente a Barcellona. I blaugrana infatti dopo il problema al gomito della pulga Lionel Messi, che lo ha privato della possibilità di giocare la doppia sfida con l’Inter, devono ora fronteggiare lo stop di Ivan Rakitic.

Il croato è uscito mancolcio dalla sfida di Uefa Nations League con la Spagna, terminata per 3-2 proprio per la nazionale dei balcani. Nel match il centrocampista ha subito una elongazione del muscolo semimembranoso della gamba destra, che lo porterà lontano dai campi per 2-3 settimane. Il Barça non potrà sicuramente chierarlo nelle gare delicate con Atletico Madrid e Psv, in cui la squadra spagnola potrebbe portarsi a casa il primo posto nel suo girone.


Valverde adesso dovrà valutare le diverse opzioni a disposizione per sostituire il suo giocatore, anche per dosare bene le energie in vista di un calendario intenso che seguirà la pausa delle nazionali. Un ruolo da protagonista lo svolgerà sicuramente Arthur, sempre più metronomo e padrone del centrocampo blaugrana in coppia fissa con l’altro perno Sergio Busquets.

Per il resto l’ex allenatore del Bilbao potrebbe scegliere di abbassare Coutinho al livello della mediana per fare spazio a Dembelé, o Malcom in alternativa, nel magico tridente con Messi e Suarez. Un altro che scalpita per un posto da titolare non può che essere Arturo Vidal, arrivato in estate come grande colpo ma ancora in cerca della condizione migliore.

La sua grinta comunque potrebbe ritornare molto utile nella trasferta del Wanda Metropolitano, che segnerà la stagione per entrambe le squadre. Diverso ad oggi invece il discorso per Rafinha, che sembra non aver convinto definitivamente e di nuovo destinato a cambiare maglia a gennaio.