Nainggolan salta Inter-Napoli perché le regole vanno rispettate. Ma non è sospeso a lungo termine

Queste le parole con le quali l’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, ufficializza davanti le telecamere la momentanea sospensione di Nainggolan. Il calciatore belga è reo di essere arrivato in ritardo agli allenamenti in più frangenti nell’ultima settimana. Giusto quindi che la presenza societaria si facesse sentire attraverso un atto di forza. Purtroppo il centrocampista ex Roma non è nuovo ad avvenimenti spiacevoli fuori dal campo, che spesso vanno a minare il giocatore in sé. Se da un lato si parla di un grandissimo calciatore, di una qualità tecnica sopraffina, dall’altro non lo si può di certo definire un grande professionista. Come lo si può identificare Radja Nainggolan? Un campione oppure una personalità “alla Balotelli”?

CAOS FUORI DAL CAMPO

Risultati immagini per capodanno NAINGGOLAN

Come detto poc’anzi, Nainggolan non è nuovo ad eventi del genere, sempre ha fatto parlare di sé sia per meriti sportivi, sia per vicissitudini esterne. Il punto più alto probabilmente è stato raggiunto lo scorso capodanno. Radja, ancora giocatore della Roma, durante i festeggiamenti per l’inizio del nuovo anno, ha pubblicato una diretta su Instagram nella quale fumava, era in evidente stato di ebrezza e bestemmiava a più riprese. Inutile affermare che le conseguenze non furono di certo piacevoli per lui. La Roma, oltre ad una multa assai salata, gli fece passare svariati match di campionato in tribuna. Si crede inoltre che questo fatto abbia rappresentato la definitiva rottura fra il club giallorosso ed il centrocampista belga. La società capitolina, stanca delle notti brave del giocatore, nella sessione di mercato estiva se ne è privata per un compenso forse non adeguato alle qualità del giocatore: 28 milioni più il cartellino di Santon e Zaniolo.

Risultati immagini per nainggolan belgio

Sembra inoltre che l’attuale c.t. del Belgio, Roberto Martinez, non lo abbia convocato ai mondiali per una mera scelta caratteriale. L’allenatore spagnolo non voleva farsi carico di un giocatore di estrema personalità, in grado di spaccare uno spogliatoio. Ha lasciato quindi il calciatore di Anversa a casa, preferendo soluzioni differenti. Una scelta probabilmente non condivisibile, ma che attesta come i comportamenti di Nainggolan non siano accettati da tutti e non basti solamente un rendimento eccelso in campo per dimenticarsene.

Inoltre è notizia di poche ore un suo probabile audio mandato su WhatsApp ad un persona non determinata. In questo audio Radja afferma come voglia tornare a Roma, sfruttando soprattutto l’amicizia con Francesco Totti. Inoltre lancia la sfida ad “alcuni interisti” che lo danno per finito, dicendo che ha sempre dimostrato sul campo le proprie qualità. Chiaramente il vocale non ha ricevuto alcun tipo di conferme ma la voce sempre proprio quella del giocatore con origini indonesiane.

QUANTO È FORTE

Immagine correlata

Con la maglia dell’Inter, sino ad oggi, non sta di certo splendendo. Poca incisività e tanti infortuni che lo hanno costretto a non ritagliarsi uno spazio da protagonista nella squadra di Spalletti. Tutto ciò non deve però forviare nel giudizio del calciatore. Un giocatore che, al top della forma, è da annoverare nei migliori cinque centrocampisti in Europa. Proprio con Spalletti, due stagioni fa, nel ruolo di trequartista, era riuscito a siglare 11 reti solamente in campionato. La stagione successiva, complice un utilizzo differente da parte di Di Francesco, pur calando per numero di reti (4 in campionato), aumentarono gli assist per i compagni. Nella semifinale di ritorno di Champions, è stato proprio lui a regalare una speranza ai tifosi giallorossi, siglando il terzo ed il quarto gol nel 4-2 finale.

Nainggolan è un giocatore che eccelle negli ultimi 30 metri di gioco. I passaggi chiave a pescare un compagno oppure il tiro dal lungo raggio sono la propria peculiarità.

Animated GIF

In questo match di Tim Cup della stagione 2016/2017, contro la Sampdoria, Nainggolan mette in mostra le sue qualità nel tiro da lontano

Dotato inoltre di un ottimo dribbling e di tempi di inserimento fuori dal comune. Evidenziando poche delle sue caratteristiche, già si può intuire su come il giocatore crei una pericolosità offensiva fuori dal comune. In aggiunta a tutto ciò, bisogna sottolineare come cerchi sempre un rapido recupero della palla, attraverso una cattiveria agonistica fuori dal comune.  Grazie a Spalletti, Radja ha anche saputo reinventarsi come trequartista, ruolo mai ricoperto dal calciatore prima di due stagioni fa. Innegabile come adesso si possa affermare che proprio quello è il ruolo più consono alle qualità del belga.

SAREBBE LO STESSO GIOCATORE?

Risultati immagini per nainggolan NORMALE

Faccio la spesa al supermercato, posso bere un bicchiere e fumarmi una sigaretta senza nascondermi, un calciatore può fumare anche se non fa un lavoro normale. Penso di essere una persona normale e non un bad boy come spesso mi definiscono

Nainggolan non nega i suoi svariati vizi, anzi, li sottoscrive pubblicamente senza porsi alcun problema. Sono tanti i calciatori con dei vizi ma non molti lo ammettono. Inoltre Radja sarebbe forse un giocatore migliore senza le sue scorrerie lontano dal campo? Nainggolan è semplicemente un uomo a cui piace non porsi dei paletti, ciò diventa sbagliato una volta che non si rispettano determinate regole ma di per sé non è una colpa. Non tutti i calciatori possono essere dei professionisti esemplari, prima del giocatore viene sempre l’uomo. Non si potrebbe chiedere a Radja di essere ciò che non è, semplicemente perché lo si andrebbe a snaturare e il suo rendimento calerebbe di pari passo. Quando arrivò a Milano, i tifosi romanisti, nelle varie interviste, avvisarono gli interisti dicendogli che avrebbero trovato Nainggolan ogni sera in locali differenti. Finché, però, entra in campo e per la maglia è quello che si batte maggiormente, non lo si può criticare. I tifosi capitolini conservano ancora un dolce ricordo del giocatore, pur con tutte le vicissitudini extra-calcistiche. Bisogna solamanente concede tempo al calciatore, di modo che si ambienti al meglio a Milano e possa tornare a ripetere ciò che già aveva mostrato a Roma.