Se ne era già parlato durante lo scorso anno, sempre in questo periodo, ma questa volta le possibilità di vedere il Papu Gomez lontano da Bergamo sembrano un po’ più alte. Negli ultimi giorni le voci riguardanti un suo possibile addio si sono intensificate.

Innanzitutto c’è da precisare una cosa: l’argentino ha trovato la sua dimensione ideale con la maglia dell’Atalanta e può dare ancora molto alla causa nerazzurra. Non è assolutamente un caso di un giocatore che vuole partire a tutti i costi. Com’è giusto che sia, se arrivano delle offerte, il calciatore in questione e la società non possono non prenderle in considerazione.

Detto questo, per il momento, si tratterebbe solo di voci, perché di offerte vere e proprie al club di Percassi non sono arrivate. Si parla della Cina, ma anche degli Emirati Arabi. Campionati poco allenanti, con un livello tecnico nettamente inferiore alla media, ma con squadre che riescono a garantire cifre fuori dall’ordinario.

La voce più concreta riguarda, però, un club dell’Arabia Saudita, cioè l’Al-Hilal allenato da Jorge Jesus. L’ex tecnico del Benfica vorrebbe Gomez per rinforzare il proprio attacco, andando così a formare un’ottima coppia offensiva con l’ex-Lione Bafetimbi Gomis.

Il club di Percassi ritiene il Papu un giocatore incedibile e l’argentino è considerato una pedina fondamentale nello scacchiere tattico di Gasperini. Da qualche settimana a questa parte sembra aver ritrovato anche un’invidiabile forma fisica. Sicuramente l’Atalanta prenderà in considerazione solo offerte superiori ai 10 milioni di euro, difficilmente la dirigenza nerazzurra si siederà al tavolo delle trattative per cifre inferiori.

La notizia che forse allarma di più i tifosi della Dea – e ovviamente tutti i fantallenatori del Papu – è che l’Atalanta, nei giorni scorsi, ha chiesto alla Sampdoria l’attaccante Gianluca Caprari. La società blucerchiata ha rispedito subito al mittente le proposte nerazzurre.

Sicuramente questo è il primo indizio: se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile per il Papu, l’Atalanta andrà subito spedita verso Caprari, identificato come sostituto ideale dell’argentino. Il cartellino dell’attaccante italiano, secondo Transfermarkt, vale all’incirca 10 milioni di euro. Senza ombra di dubbio la Sampdoria chiederà qualche milione in più, perché anche Giampaolo troverebbe grosse difficoltà nel privarsi di un giocatore importante come l’ex-Pescara a gennaio.

Le vie del mercato si sa, sono infinite, per questo nessuna opzione è da escludere. Probabilmente anche il Papu si trova ad un grosso bivio per la sua carriera e i prossimi giorni risulteranno fondamentali per la sua decisione: continuare ad alti livelli e giocarsi l’Europa con l’Atalanta, oppure accettare di concludere la propria vita calcistica in qualche paese esotico grazie ad un ricco ingaggio.