Rodrigo De Paul sta incantando tutti.

L’argentino è certamente uno dei nomi rivelazione in questo inizio di stagione: ha già siglato sei gol e confezionato tre assist, rivelandosi una pedina fondamentale per la squadra friulana.

Ecco allora che tanti sono i club sulle sue tracce: oltre a Fiorentina, Milan e Napoli, che ha un canale preferenziale con l’Udinese, adesso si sta facendo sotto anche l’Inter.

Secondo Sky Sport l’interesse per il giocatore da parte dei nerazzurri sta crescendo sempre più e non è escluso che possa nelle prossime settimane arrivare un’importante accelerata alla trattativa.

IPOTESI NERAZZURRA

La squadra di Zhang, dopo essersi assicurata l’arrivo di Diego Godin per giugno (appena scadrà il suo contratto col l’Atletico) continua a muoversi sul mercato.

All’Inter è stato infatti proposto anche Antonio Valencia, esterno 33enne del Manchester United: l’ecuadoriano potrebbe costituire un profilo di esperienza da regalare a Luciano Spalletti, valutazioni in corso da parte della dirigenza.

Sul fronte De Paul, ugualemente, arrivano segnali positivi. Il talento dell’Udinese potrebbe anche lui arrivare a giugno, vista la posizione di vantaggio dell’Inter sulla concorrenza (diverse big di Serie A sull’argentino).

I neroazzurri avrebbero già strappato il sì del giocatore; resta però da trovare l’accordo con l’Udinese: prezzo di partenza 20 milioni.

Non sarà, quindi, un’operazione a parametro zero.

IPOTESI GIALLOROSSA

Monchi lavora essenzialmente per la prossima stagione, mentre resta in corsa per prendere dal Porto il messicano Hector Herrera a parametro zero.

De Paul è un’opzione concreta, dal momento che l’Udinese non è insensibile ai giovani talenti da lanciare: la Roma ha in organico ragazzi di prospettiva come il croato Coric, in uscita già a gennaio, come il terzino Luca Pellegrini e come l’attaccante Celar, sloveno che in Primavera segna a raffica.

Si potrebbe obiettare che De Paul, essendo un trequartista, andrebbe a occupare una casella già intasata tra Cristante e Lorenzo Pellegrini, tra Zaniolo e Pastore, tra Perotti ed El Shaarawy.

Senza contare Cengiz Ünder, che ha una lista così lunga di offerte da non promettere a nessuno il proprio futuro.

Ma non tutti i giocatori di cui sopra resteranno alla Roma il prossimo anno. E De Paul, per caratteristiche e margini di crescita, è un profilo che intriga Monchi.