Secondo il quotidiano spagnolo Marca, il Pipita Gonzalo Higuaín potrebbe finire al Chelsea già nel mercato di gennaio. Il giornale iberico addirittura si è addirittura sbilanciato, dichiarando che si aspettavano solo le firme sul contratto per un suo approdo alla corte di Sarri.

Quest’oggi, invece, secondo quanto riporta Tuttosport, il Milan vorrebbe far prevalere i contratti firmati e trattenere così l’attaccante argentino, ma tutto potrebbe cambiare qualora fosse il calciatore a chiedere esplicitamente la cessione.

Higuaín non ha mai nascosto che gli piacerebbe tornare a lavorare con Maurizio Sarri in futuro, e l’unica possibilità che potrebbe vederli tornare insieme è proprio una cessione ai blues: il vincolo principale che si frappone tra loro è il prestito oneroso con diritto di riscatto che trattiene il Pipita a cavallo tra Juventus e Milan. Infatti il club rossonero ha dovuto spendere 18 milioni per prelevarlo dalla Vecchia Signora in prestito e pattuendo un riscatto di altri 36 milioni a fine giugno, un’operazione molto dispendiosa se si considera che il Diavolo avrà a che fare nel prossimo triennio con il Fair Play Finanziario.

I CANDIDATI

In caso di partenza dell’attuale numero 9, il Milan starebbe prendendo in considerazione diversi nomi: su tutti l’ormai noto Alvaro Morata e due possibili nuovi profili, Karim Benzema e Anthony Martial. Il centravanti ex Juve non è mai entrato pienamente nel progetto del Chelsea da quando è sbarcato in Inghilterra, sia con Antonio Conte prima, sia con l’attuale tecnico Maurizio Sarri. Nè con l’uno, nè con l’altro è mai riuscito a fare realmente la differenza. Su Morata si stanno muovendo diversi club tra cui Atletico Madrid e Siviglia, che sarebbero intenzionati a prelevarlo subito.

moratachelsea1-compressor_1809251536.jpg

Il profilo ricercato da Casa Milan deve essere internazionale e per questo motivo si è parlato anche di Karim Benzema, anche se sarebbe davvero difficile riuscire ad acquistarlo nell’attuale sessione di mercato. Il nome che invece ha stuzzicato molto la dirigenza rossonera è quello di Anthony Martial, attualmente in forza al Manchester United e in scadenza di contratto a giugno 2019 che tra FPF ed età potrebbe risultare la scommessa ideale, ma difficilmente la dirigenza Red Devils lo farà partire già a gennaio.