Ai nastri di partenza di questa Liga 2018/19 in molti davano per spacciato in partenza il Rayo Vallecano, tornato in Primera División dopo due stagioni di purgatorio in Segunda. I Bukaneros sono a -1 dalla salvezza, stanno sorprendendo tutti in positivo. A Vallecas gran parte delle speranze poggiano sulle spalle di Raúl De Tomás, attaccante classe ’94 di proprietà del Real Madrid già arrivato a quota 9 reti nella sua prima stagione in Liga.

Suona strano: un attaccante della squadra più importante della città, quella dei poteri forti, che gioca, segna e dà l’anima per la squadra del popolo, quella degli operai di Madrid.

IL REAL MADRID E I PRESTITI

Raúl De Tomás entra nel settore giovanile dei blancos nel 2004 e rimane tra le fila del Real Madrid Castilla fino al 2015, quando inizia una girandola di prestiti. La prima esperienza è a Córdoba, in Segunda División: 26 presenze, 6 gol e 2 assist. Per essere il primo bottino lontano dalla comfort-zone di Madrid, è più che accettabile.

Nella stagione successiva rimane in prestito in Segunda, ma questa volta prestato al Valladolid. Con la Pucela RDT9 (il suo acronimo che si è fatto scrivere anche sulla camiseta) inizia a crescere esponenzialmente, con lui crescono anche i gol: 14 reti in 36 partite. Ma la vera svolta arriva nell’estate del 2017, quando all’ultimo minuto salta un possibile ritorno al Valladolid per un mancato accordo con il Real.

Un classico gol di De Tomas ai tempi del Valladolid: movimento perfetto in area di rigore, conclusione con il sinistro al volo e portiere beffato

De Tomás allora decide di accettare la proposta del Rayo Vallecano, squadra ambiziosa che vuole tornare il prima possibile in Liga. L’impatto con Vallecas è devastante, il Rayo domina letteralmente il girone di ritorno e vince il campionato. RDT9 si prende la scena, segnando ben 24 gol in 32 partite.

Uno dei gol più belli di De Tomas con la maglia del Rayo, in Segunda contro il Zaragoza: arriva sulla palla, si prepara la mattonella e lascia partire un missile terra-aria imprendibile.

CARATTERISTICHE TECNICHE

De Tomás è un attaccante moderno, perché segna molto e soprattutto riesce sempre a rendersi utile per la squadra. Ha qualità associative, il dialogo con i compagni è costante e si trova meglio quando è supportato da esterni/trequartisti. Michel infatti al Rayo lo utilizza in una sorta di 3-1-4-2, così RDT9 ha sempre una spalla d’attacco e degli esterni pronti a crossare palloni in mezzo.

L’attaccante spagnolo è alto 180 cm, è bravo nei duelli aerei ed è dotato anche di una buona forza fisica. Sa usare entrambi i piedi, ma calcia preferibilmente con il destro. In area di rigore si muove sempre bene, preferisce attaccare il primo palo per cercare la girata di prima intenzione o il colpo di testa.

Un’altra situazione che lo privilegia è il lancio in profondità, RDT9 si muove bene sul filo del fuorigioco e riesce spesso a ritrovarsi a tu per tu con il portiere avversario.

PRESENTE Y FUTURO

Come già accennato all’inizio di questo articolo, De Tomás sta disputando una super stagione al Rayo Vallecano, con 9 gol in 19 partite. Eppure, all’inizio di questa Liga, a Vallecas avevano iniziato a dubitare di lui. Il motivo? Dopo le prime 2 partite, contro Huesca e Bilbao, De Tomás in campo è praticamente inesistente. I tifosi si chiedono se sia veramente lui l’attaccante in grado di salvare la squadra, pensando anche che abbia sofferto il salto di categoria e che non sia adatto alla Liga. Michel non ha dubbi su di lui e continua a dare fiducia al suo bomber:

Stiamo lavorando per trovare una nostra identità. L’impatto con la Liga è difficile e possiamo farcela solo con tanto impegno. De Tomás si sbloccherà, non ho dubbi.

La svolta arriva nella partita successiva, quando il Rayo perde 5 a 1 contro l’Alaves in casa, ma RDT9 si sblocca e da lì si carica la squadra sulle spalle.

Il gol che svolta la stagione di RDT9: da notare come si smarca in maniera intelligente per andare nella zona dove cadrà la palla.

Tocca l’apice nella partita casalinga contro il Celta Vigo vinta per 4 a 2: prima tripletta in Liga, con gol di destro, di sinistro e su punizione.

La punizione bellissima di RDT9 che sblocca la gara contro il Celta: un capolavoro.

Il gol del sorpasso sul Celta: De Tomas vede arrivare una palla vagante, carica il sinistro e lascia andare un tiro imprendibile che fa andare in delirio il pubblico di Vallecas.

Il Real Madrid continua a seguirlo, punta su di lui e lo ha blindato fino al 2024 con un rinnovo di contratto, un segnale più che incoraggiante. A 24 anni e alla prima stagione in Liga De Tomás sembra aver raggiunto la piena maturità per tentare il grande salto. Alla fine di questo campionato farà ritorno alla casa madre, ma prima c’è da salvare il popolo operaio di Madrid.