Il momento di stagione di Mario Mandzukic non è certamente dei migliori. Dopo un inizio promettente all’insegna del gol e della continuità di rendimento, l’attaccante croato nell’ultimo periodo sembra aver perso la via del gol. E’ dalla 18esima giornata, infatti, che non segna più in campionato.

Nonostante il momento non particolarmente brillante, tuttavia, la Juventus intende premiare il rendimento mostrato in questi anni con un rinnovo di contratto. Nel segno di una continuità ad un progetto vincente in queste ultime stagioni, che non sembra davvero fermarsi per questa squadra.

UN RINNOVO MERITATO

La società bianconera crede fermamente nel talento del vice Campione del Mondo con la Croazia. L’attaccante di Slavonski Brod ha collezionato nel corso di 4 stagioni 158 presenze, andando in rete in 43 occasioni. Per non parlare poi dello straordinario spirito di sacrificio all’insegna dell’agonismo che mette in ogni partita. Un esempio in toto di professionalità e carisma al servizio dei colori bianconeri.

Secondo quanto riportato da “Tuttosport“, la Vecchia Signora sarebbe vicina a offrirgli il rinnovo di contratto. L’attuale accordo è in scadenza nel 2020 e verrebbe allungato di un anno, fino al 2021 quindi, con relativo adeguamento di stipendio. Mandzukic, infatti, passerebbe dai 3.5 milioni di euro attualmente percepiti a 5 milioni netti a stagione. Il 32enne, quindi, a meno di clamorosi capovolgimenti di scena, resterà in quel di Torino a vestire la maglia della Juventus.

Un rinnovo meritato, quindi, a testimonianza di un rendimento di livello, costante e soddisfacente. Il tutto in un momento particolare della carriera del croato. La città di Slavonski Brod, infatti, ha voluto commemorare il suo rendimento con la Nazionale con una targa commemorativa per l’impresa compiuta in Russia ai Mondiali 2018. Lo straordinario cammino di Mario e compagni nella Coppa del Mondo, fermato solo in finale dalla Francia vincitrice, ha dello straordinario.

Un rapporto, quello fra il giocatore e la sua città natale, unico e prezioso, un luogo che Mandzukic non ha mai dimenticato: ogni estate rifornisce la squadra locale di attrezzature sportive, scarpe, maglie, palloni.

“Non ho mai sognato di ricevere un tributo così dalla mia città. Grazie al sindaco e alla città per una celebrazione così bella. Sono felice di aver visto tanti bambini e giovani. Grazie per l’amore e il supporto che mi avete mostrato”