Ore 22:20 di un martedì qualsiasi: siamo agli sgoccioli di una stagione deludente per l’Atletico e, dopo l’annuncio dell’addio del capitano Godin, i Colchoneros si preparano ad affrontare un altro grande cambiamento. Antoine Griezmann, dopo cinque anni in maglia rojoblanca, annuncia il proprio trasferimento prima che le note ufficiali di club e allenatori si rincorrano fino a giungere all’aficion del Wanda Metropolitano.

BARCELLONA?

“Volevo dirvelo prima che lo sentiste da tecnico e club, ho deciso di andar via. Ho bisogno di nuove sfide ma vi porterò sempre nel cuore, avete sempre avuto moltissimo rispetto e affetto nei miei confronti e io ho cercato di ripagarvi con tutto ciò che potevo. Ho vinto i miei primi trofei con l’Atletico e ve ne sarò per sempre grato. Vi porterò nel cuore, a presto.”

Queste, in sintesi, le parole con cui Griezmann si lascia alle spalle l’avventura con l’Atletico Madrid e si avvicina alla prossima destinazione, che , dopo anni di corteggiamento, potrebbe davvero essere il Barcellona di Messi e del nuovo acquisto De Jong. Centoventicinque i milioni che il club blaugrana verserà nelle casse dell’Atletico per assicurarsi le prestazioni del francesino campione del mondo, una clausola rescissoria inserita nell’ultimo rinnovo di contratto che, allo stato attuale, sarebbe terminato nel 2023 permettendo a Griezmann di sfiorare il decennale in maglia rojoblanca.

Europa League vinta nel 2017/2018 grazie alle prestazioni monstre del classe ’91: sei goal e quattro assist nelle otto partite giocate in Europa.

TROFEI E AMORE

Le Petit Diable lascia Madrid dopo 256 partite, 133 goal e 50 assist, un numero imponente di prestazioni sopra la media e un segno lasciato nel cuore della tifoseria dell’Atletico: arrivato nel giugno 2014 per una cifra vicina ai 30 milioni, Griezmann ha fatto del proprio numero sette un’icona dalle parti del Calderon prima e del Wanda Metropolitano poi, conquistandosi uno spazio imperituro tra i cuori della gente dell’Atleti. Un’Europa League, una Super coppa europea e una Super coppa di Spagna: questo il palmarés conquistato dal francese nei cinque anni di permanenza a Madrid, un primo assaggio del calcio che conta, prima di vincere il mondiale con la sua Francia nell’estate 2018 e consacrarsi a icona del calcio internazionale e assurgere a primo nome fra i taccuini di tutte le più importanti squadre europee. Griezmann lascia l’Atletico, e con il suo addio termina anche una storia d’amore lunga cinque stagioni.

Vicino al Barcellona? La squadra attualmente allenata da Valverde segue il calciatore da diverse stagioni e proprio l’ultima campagna estiva sembrava quella giusta per far cedere definitivamente il francese alle lusinghe del Camp Nou. Dopo una stagione, pare che la trattativa sia finalmente in dirittura d’arrivo.