Dopo la conquista della settima Coppa Italia della propria storia, la Lazio si è intrattenuta in lunghi festeggiamenti nel post-partita e in tarda serata Inzaghi e i suoi ragazzi hanno cenato con la società per celebrare l’obiettivo raggiunto. Tra un pasto e l’altro però, ecco saltar fuori l’ennesima fantozziana gaffe di Claudio Lotito, coinvolto in un episodio che lo vede protagonista di una dichiarazione destinata a far discutere a lungo.

Il presidente della Lazio non è nuovo a questi goffi inciampi mediatici: quest’estate, mentre si trovava in vacanza a Cortina, era stato ripreso da un cellulare nel preciso istante in cui ha iniziato a inveire pesantemente contro il tecnico biancoceleste, reo di aver coperto un fisioterapista che a sua volta non aveva dichiarato gli infortuni di alcuni giocatori. E anche questa volta la videocamera di uno smartphone si è confermata la sua nemesi…

L’EPISODIO

Tutto nasce dall’infuocato post-partita che vede salir a gran voce le proteste atalantine a causa del discutibile fallo di mano del difensore laziale Batos in piena area di rigore. Gasperini ai microfoni della Rai non si è risparmiato e ha attaccato pesantemente l’arbitraggio, dichiarando ingiustificabile il mancato intervento del Var.

Lotito però non vuole sentire lamentele e lo rivela in modo del tutto involontario. Durante la cena infatti, Gaia Lucariello, moglie di Simone Inzaghi, lo riprende con una storia di Instagram per immortalare il momento sulle note di “We are the champions” ma in quel preciso istante avviene la gaffe: il patron biancoceleste si avvicina all’orecchio del tecnico per rivelargli di aver mandato a quel paese Gasperini nel dopo partita per le continue proteste riguardanti il presunto fallo da rigore. Dunque tanta rabbia da parte di Lotito che non ha intenzione di dar voce alle polemiche avversarie in una serata dal dolcissimo sapore della vittoria. La Lazio e la sua gioia prima di tutto.