Abramovich starebbe pensando di rivoluzionare il mondo Chelsea; questa la notizia arrivata negli scorsi giorni dal ”Times”, importante canale di informazione inglese.

Il primo passo, nelle idee del presidente dei blues, sarebbe quello di un cambio in panchina, nonostante la volonta espressa da Maurizio Sarri di rimanere a Londra. Ogni annuncio riguardante la faccenda è però probabilmente da rimandare a dopo il 29 Maggio, data in cui l’allenatore toscano si giocherà le sue carte in finale di Europa League contro l’Arsenal di Emery.

Molto più vicina alla conferma è invece il mancato riscatto di Gonzalo Higuain che, dopo una stagione tra alti e bassi, prima a Milano e poi a Londra, sarebbe in procinto di tornare a Torino, sponda bianconera.

 

 

ITALIA ANDATA E RITORNO

Non è stato un anno facile per Sarri in Inghilterra; dopo un inizio scoppiettante c’è voluto un periodo di flessione per rivedere il Chelsea nella zona alta della classifica. Nonostante tutti i problemi, il toscano ha però comunque portato a casa la qualificazione in Champions League ed una finale di Europa League ancora da disputare.

Ad aver creato distanza tra il tecnico ex Napoli ed il presidente dei blues Abramovich sarebbe stato un summit tra i due dopo l’amichevole disputata lo scorso giovedì negli States, durante il quale Sarri avrebbe chiesto di essere informato sul suo futuro entro e non oltre due settimane (tempo che ci sapara dalla finale di Europa League), in modo da poter pianificare la prossima stagione.

Nel frattempo si fanno sempre più insistenti le voci che vedrebbero Frank Lampard, per ora impegnato nella finale playoff di Championship con il suo Derby County, proprio sulla panchina del Chelsea per il prossimo anno, con le probabilità di vedere Maurizio Sarri nuovamente in Italia che dunque salgono esponenzialmente.

Le ipotesi più accreditate al momento sono quelle che lo vedrebbero vicino alla Roma o al Milan, ma attenzione ad un eventuale inserimento della Juve, alla ricerca di un nuovo allenatore dopo la separazione con Allegri.

”Maurizio Sarri alla Juventus? Non mi sorprenderebbe, dopo quello che ha fatto con Higuain, anzi, sarebbe divertente.”

Aurelio De Laurentiis

Discorso completamente diverso quello su Gonzalo Higuain che, dopo una stagione complicata, tornerebbe alla Juventus per poi, con ogni probabilità, ritrovarsi costretta a cercare una nuova squadra.

Il cartellino di Higuain è però molto costoso e l’ingaggio lo è altrettanto, non sarà dunque facile trovare un acquirente, ma, se le pretese si dovessero abbassare, non dovrebbe essere troppo difficile rivedere il Pipita di nuovo in Premier League.