L’Eintracht Francoforte ha concluso la stagione con un bilancio più che positivo: l’uscita ai rigori in semifinale di Europa League contro il Chelsea rappresenta un grande passo avanti in campo europeo; la prossima stagione il club tedesco riproverà a ripetersi nella seconda competizione europea visto il settimo posto in Bundesliga, che qualifica i ragazzi di Adolf Hütter ai preliminari di Europa League. Di grande aiuto agli undici in campo sono stati i tifosi, disposti a seguire la squadra ovunque ed in massa: in Italia hanno invaso Roma e Milano, costringendo le società di Lazio ed Inter a mettere a disposizioni più tagliandi per i tedeschi rispetto a quanti ne vengono normalmente concessi ad una tifoseria ospite.

IL TRASCINATORE DELLA SQUADRA

 La punta di diamante della squadra è Luka Jovic, attaccante serbo classe ‘97 che nel corso della stagione ha timbrato il cartellino ben 27 volte in 46 presenze tra campionato ed Europa. Per lui le richieste di certo non mancano: tra tutti i club europei, il Real Madrid fino a poco fa pareva il più vicino al giocatore, ma in questi ultimi giorni pare esserci stato un importante dietrofront. 

LA FOLLE RICHIESTA

Secondo quanto riportato da “El Chiringuito TV”, l’Eintracht avrebbe chiesto al Real Madrid ben 100 milioni di euro per il trasferimento in Spagna dell’attaccante croato, motivo per cui Florentino Perez si sarebbe tirato indietro. Il talento ventunenne (seguito in passato anche da Inter e Juventus) potrebbe accasarsi al Barcellona: dalla Catalogna filtra particolare interesse per lui. Secondo il quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine”, l’accordo tra giocatore e club sarebbe già stato trovato, mancherebbe l’intesa coi tedeschi: questi riscatteranno il serbo (attualmente in prestito biennale con diritto di riscatto dal Benfica) per soli 6 milioni, poi si prepareranno a lanciare l’asta che porterà la più grande plusvalenza della storia dell’Eintracht. I blaugrana sembrano ora i favoriti per il tesseramento del giocatore, vista anche la politica di ringiovanimento della rosa che ha già portato a Barcellona Frenkie de Jong, coetaneo di Jovic.