Ernesto Valverde non sarà più l’allenatore del Barcellona. La decisione sembrava definitiva nella giornata di ieri quando tutte le parti in causa avevano mantenuto le proprie posizioni senza possibilità di riavvicinamento. Questa mattina è però il quotidiano catalano El Mundo Deportivo a riportare le parole del presidente Josep Maria Bartomeu e le intenzioni di Pep Segura, alto dirigente balugrana, riguardo la possibile permanenza di Ernesto Valverde dalle parti del Camp Nou. Una scelta figlia dell’incertezza che regna sovrana nella capitale catalana dopo una stagione fallimentare per come effettivamente si è chiusa: la sconfitta con il Liverpool in Champions League e quella contro il Valencia in Coppa del Re hanno lasciato strascichi importanti nella società, che vuole prendersi il suo tempo per decidere quale sarà il futuro della squadra e della guida tecnica.

ERNESTO VALVERDE BLAUGRANA

Il tecnico ex Athletic Bilbao lascerebbe il Barça dopo 119 partite, con 81 vittorie, 12 sconfitte e 26 pareggi, ed uno score di 298 goal segnati a fronte degli 81 subiti. Detto delle sue grandi vittorie, due campionati spagnoli, una coppa del Re e una Supercoppa Spagnola, nelle due stagioni passate al Camp Nou il tecnico non ha mai lasciato trasparire quella scintilla in più che serve per allenare un club come il Barcellona. Eliminato dalla Roma nella stagione 2017/2018, ha ripetuto il fallimento europeo cadendo sotto i colpi di un Liverpool meglio preparato fisicamente e tatticamente. Le grandi stagioni di Leo Messi, faro del gioco blaugrana oggi ancor più di prima dopo l’addio di Andrés Iniesta, non possono coprire le mancanze tattiche palesi di queste ultime due stagioni in campo europeo, e per questo il fallimento di Anfield Road ricade quasi totalmente sulle spalle di Valverde.

51 goal e 22 assist in 50 partite non sono bastati per portare il triplete dalle parti del camp Nou: urge una rivoluzione in casa blaugrana con Leo Messi unica certezza.

I SOSTITUTI

I nomi che la dirigenza del Barcellona sta valutando per rivoluzionare la guida tecnica della squadra sono principalmente tre: Martinez, ex allenatore dell’Everton e attuale tecnico del Belgio, le cui quotazioni sono in ribasso questa mattina; Ronald Koeman, ex difensore blaugrana e attuale CT dell’Olanda che sembra aver negato la possibilità di sedersi sulla panchina del suo ex club, e Ten Hag, allenatore dell’Ajax stellare di questa stagione e vero e proprio fil rouge tra la filosofia balugrana e quella olandese. Con il mercato alle porte e una stagione da preparare, i dirigenti del Barcellona dovranno prendere in fretta una decisione che ricalchi le ambizioni di vittoria del club e dei tifosi.