Come riportato questa mattina dalla BBC, Romelu Lukaku sarebbe molto vicino all’Inter per una cifra intorno ai 70 milioni di euro. La notizia, qualora fosse confermata, avrebbe dello sconvolgente vista la rivoluzione in atto in casa nerazzurra. Dopo gli arrivi di Marotta e Conte, sembra che sia Icardi il primissimo indiziato per lasciare il club di stanza alla Pinetina e il suo sostituto arriverebbe proprio da Manchester.

UNA STAGIONE IN CHIAROSCURO

Se l’Inter ha chiuso il proprio campionato al quarto posto, lo United ha dovuto rinunciare alla Champions League proprio nelle ultime giornate, chiudendo sesto nella classifica di Premier League. La rincorsa dei Red Devils, condotta da Solskjær dalla fine del 2018 ad oggi, non ha sortito gli effetti sperati, e la squadra di Lukaku e Rashford ha chiuso a quattro punti dall’Arsenal e a cinque dal Tottenham quarto. Stagione in chiaroscuro per il Belga che ha alternato prestazioni monstre a periodi di buio assoluto: solo 15 i goal segnati in stagione nelle 45 partite giocate, con 4 assist a referto e un rapporto coi tifosi che mai è tornato ai livelli della stagione precedente (27 goal e 9 assist in 51 partite).

LUKAKU: COSTI E VANTAGGI

Proprio come Icardi, Lukaku è un classe ’93, molta esperienza internazionale e un fisico abituato ai ritmi della Premier League. Per Conte si tratterebbe di un colpo pirotecnico per presentarsi ai suoi nuovi tifosi, ma sopratutto Lukaku ricoprirebbe quel ruolo di prima punta che senza Icardi si troverebbe scoperto. Al fianco di Lautaro Martinez, vero fulcro del gioco del nuovo tecnico, Lukaku aggiungerebbe fisicità e goal in quantità sufficiente per considerare l’Inter una delle prime alternative alla Juventus in campo nazionale. Otto i milioni che percepirebbe il Belga in maglia nerazzurra, con l’accordo tra le parti che sembrerebbe sempre più vicino.

 

(Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale instagram del giocatore)