La SPAL dopo aver conquistato la sua seconda salvezza consecutiva ha deciso di puntellare la rosa e colmare le lacune in alcuni reparti. Uno dei ruoli in cui hanno sempre sofferto i ferraresi nel loro periodo in A è sempre stata la porta, con Gomis e Viviano che non hanno mai convinto pienamente, motivo per il quale il club estense starebbe virando su altre scelte.

IL PAPABILE CANDIDATO

Proprio nelle ultime ore si è sempre fatto più forte il nome che intrigherebbe la dirigenza della SPAL, e che risponderebbe a quello di Marco Sportiello. L’estremo difensore è attualmente in prestito al Frosinone, vincolo che scadrà il 30 giugno e che lo vedrà rientrare alla casa base: l’Atalanta. Il portiere classe ’92 sarebbe decisamente fuori dai piani della società bergamasca e vorrebbe trovargli una sistemazione definitiva in virtù soprattutto degli ultimi prestiti, Fiorentina prima e Frosinone poi.

Nonostante la stagione con i ciociari sia stata nel collettivo deludente, conclusa con la retrocessione, quella individuale è stata abbastanza positiva, risultando quasi sempre il migliori dei suoi grazie alle sue parate e ai suoi salvataggi. La trattativa sembrerebbe già ben avviata tra Atalanta e SPAL, ma solo i prossimi sviluppi ci diranno quando e come andrà in porto.

Una volta definito l’arrivo di Sportiello, diventerà ovvio il mancato riscatto di Viviano, mentre Gomis rimarrà quasi sicuramente come vice dell’ex portiere di Atalanta, Fiorentina e Frosinone.