Resta grande incertezza intorno all’ambizioso progetto pensato dalla UEFA per rivoluzionare le coppe europee a partire dal 2024. L’idea sarebbe infatti quella di dare maggiore spazio alle competizioni tra squadre di diverse nazioni, togliendo di conseguenza importanza ai singoli campionati nazionali. Una riforma che cambierebbe di fatto il formato della Champions League, quello dell’Europa League e porterebbe anche alla creazione di un’Europa League 2, ovvero di una terza competizione europea (finanziata dalla Champions League) che permetterebbe ai club dei campionati minori di fare esperienza in campo internazionale.

(Fonte foto: profilo ufficiale Instagram della Uefa)

Un cambiamento radicale che è stato però già bocciato da Premier League, Bundesliga e Liga, infastiditi dalla reale possibilità che tale progetto possa togliere importanza e centralità ai singoli campionati. A bocciare nello specifico la creazione di una terza coppa europea sono stati inoltre i colossi televisivi, i quali non vedono come i diritti di tale manifestazione (considerata minore) possano essere venduti a prezzi soddisfacenti. Preso atto dei molti dubbi provenienti da più direzioni, la UEFA dovrà ora decidere se proseguire sulla strada della rivoluzione o se invertire la rotta.

(Fonte foto: profilo ufficiale Instagram della Uefa)

Questo, nel dettaglio, il progetto delle nuove coppe europee:

CHAMPIONS LEAGUE

– 32 partecipanti.
– 4 gruppi da 8.
– Le prime quattro si qualificano agli ottavi di finale e all’edizione seguente della Champions League.
– La quinta si qualifica all’edizione seguente della Champions League.
– Sesta e settima giocano il playout, con la vincente che si qualifica all’edizione seguente della Champions League. La perdente scende invece alla fase a gironi dell’Europa League seguente.
– L’ottava retrocede in Europa League, partendo dai playoff.

EUROPA LEAGUE

– 32 partecipanti.
– 8 gironi da 4 squadre.
– La prima accede direttamente agli ottavi di finale.
– Spareggio tra la seconda e la terza, con la vincente che approda agli ottavi di finale.
– Le quattro semifinaliste vengono promosse in Champions League, con il limite di una squadra per Paese.

EUROPA LEAGUE 2

– 64 partecipanti (divisione secondo criteri geografici).
– 16 gironi da 4 squadre ciascuno e suddivisi in 4 aree: Nord, Sud, Est e Ovest.
– Ogni area farà un proprio torneo, nel quale avanzeranno le prime due di ogni girone, dando vita a: quarti di finale, semifinali e quattro finali dalle quali usciranno le promosse in Europa League.

(Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale Instagram della UEFA Champions League)