Quando una partita sulla carta già delineata assurge a match di fondamentale importanza emotiva e statistica Sergio Ramos scende in campo. Ieri sera la Spagna era impegnata nella terza delle partite di qualificazione al prossimo Europeo contro le Isole Far Oer e, se il risultato di uno a quattro è solo la logica conseguenza dei valori in campo, il record conquistato da Sergio Ramos è la ciliegina su una partita di ben altra importanza.

DEDICA E RECORD

Proprio come postato sul proprio profilo ufficiale Instagram, il capitano della Spagna ha dedicato il goal con il quale ha aperto le danze allo stadio Tórsvøllur di Tórshavn a José Antonio Reyes, calciatore tragicamente scomparso la scorsa settimana ed ex compagno dell’andaluso al Real Madrid.

 

Detto della dedica, il record che Sergio Ramos ha ottenuto segnando il goal del momentano 0-1 e vincendo la partita contro le Isole Far Oer lo eleva come giocatore più vincente nella storia delle nazionali di calcio superando Iker Casillas, suo ex compagno in nazionale e al Real Madrid. Sono 122 i trionfi in campo internazionale conquistati dallo spagnolo, a cui vanno aggiunti i 18 goal segnati in 163 partite. Uno score degno dell’uomo campione di tutto con Real e Spagna.

LA PARTITA

Il match, dall’andamento prevedibile, ha visto la Spagna dominare in lungo e in largo con un possesso attestato sul 72% e un numero di tiri pari a ventidue verso la porta difesa da Gestsson. I goal, giunti con Sergio Ramos al 5′, Navas al 19′, Gestsson in autogoal al 34’e Gaya in chiusura al 71′, hanno vissuto un momento di stop tra il 25′ e il 32′ quando le Isole Far Oer hanno respinto gli attacchi iberici e hanno risposto con uno splendido goal di Olsen alla pressione degli uomini di Luis Enrique. Una vittoria che prepara la Spagna alla gara controla Svezia in programma Lunedì, dove la Roja cercherà di fare punteggio pieno per assicurarsi il primo posto provvisorio nel gruppo F in vista dei prossimi Europei.

 

(Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale Instagram del calciatore)