Rivoluzione in Baviera: oltre a Robben e Ribery il Bayern ha deciso di portare a scadenza anche il contratto di Rafinha, preso dal Genoa nel 2011.

Il brasiliano, in questi mesi, ha ricevuto diverse offerte in Europa, alcune anche in Germania, ma ha voluto voltare pagina e tornare a casa: il 33enne ha infatti firmato un contratto biennale con il Flamengo.

TRA PASSATO E DELUSIONI

Rafinha, sbarcato in Germania a 19 anni, quando lo Schalke lo prese dal Coritiba, è rimasto a Gelsenkirchen per 5 stagioni prima di passare al Genoa.

In Liguria ha giocato per 12 mesi, passando poi al Bayern con cui in 8 anni ha vinto 7 volte la Bundesliga, oltre alla Champions League del 2013 (vinta nella finale tutta tedesca con il Borussia Dortmund).

LA POLEMICA

Negli ultimi mesi però Rafinha si è sentito messo da parte.
Nelle ultime 7 giornate di campionato ha totalizzato appena due presenze, giocando 11 minuti in tutto.

Di fatto, non ha avuto modo di congedarsi dal pubblico come avrebbe voluto, come ha fatto notare in una dichiarazione lasciata alla stampa brasiliana.

“Nell’ultimo periodo il mister non è stato corretto con me . Mi alleno bene ma non gioco, per me è difficile riuscire a motivarmi. Forse Ancelotti, Heynckes e Guardiola non capiscono di calcio. Con loro infatti ho giocato spesso. Kovac sa che a fine anno me ne vado, forse per questo non mi fa giocare”

Frecciata pesante, che fa capire quanto sia stato difficile per lui chiudere i rapporti con il Bayern.

Al punto che ha deciso di voltare pagina definitivamente e di lasciare l’Europa.

 

(Immagine di copertina dal profilo Twitter del Flamengo)