Era il 6 Maggio 2019 quando Franck Ribery in una conferenza stampa annunciava il suo addio dal Bayern Monaco. Una vita trascorsa in Baviera – ben dodici anni – in cui il transalpino si è consacrato definitivamente, diventando uno degli esterni più forti d’Europa. Arrivato nell’estate del 2007 in Germania, reduce da due ottime stagioni in patria con la maglia del Marsiglia, Frank ha rapidamente conquistato il pubblico tedesco, arrivando a collezionare ben 270 presenze e 86 gol. Poi la decisione di non rinnovare il contratto e partire a parametro zero. Da quella conferenza di inizio maggio sono passati oltre due mesi, e il nome di Ribery è stato accostato a molte squadre europee, tre cui Milan, Inter e Manchester United, senza però che nessuna di esse affondasse seriamente il colpo.

Oggi invece secondola rivista tedesca Kicker, il futuro del francese molto probabilmente sarà in Inghilterra: non nei soliti club blasonati – accentratori del mercato mondiale – bensì allo Sheffield United, storica società inglese che proprio dalla prossima stagione tornerà a gareggiare in Premier League. Un acquisto che accontenterebbe tutti: Franck, desideroso di solcare i campi inglesi, e lo stesso Sheffield, smanioso di tornare nel football che conta. Dopo ben tredici anni di agonia, un colpo di tale caratura potrebbe ravvivare l’entusiasmo dei tifosi e fornire la rosa dell’esperienza necessaria per centrare la salvezza.

(fonte immagine di copertina: profilo instagrama @franckribery7)