Siamo all’ultima settimana di giugno.

Il 30, domenica, non sarà una data qualsiasi, perché è il giorno di scadenza dei bilanci: bisogna produrre le plusvalenze entro fine settimana.

Ma non è questo l’argomento, anche se comunque parleremo di calciomercato.

Ieri ho letto una notizia che mi ha sorpreso; tanti giocatori sono stati accostati al Milan, sono accostati e lo saranno ancora.
Quella di ieri è stata la giornata della fotografia di Maldini e Theo Hernandez ad Ibiza, in uno dei locali più lussuosi della cittadina spagnola.

DE ROSSI?

Ecco, invece uno dei nomi che non mi sarei mai aspettato di vedere accostato al Milan è quello di Daniele De Rossi. Capitan Futuro, uno dei simboli della Roma, è in questo momento in vacanza alle Maldive. Sembrava intenzionato ad andare a giocare negli Stati Uniti, qualcuno addirittura pensava al Boca Juniors, e invece DDR sembra aver deciso di voler rimanere in Italia. Il suo nome è stato accostato a tre club: alla Samp di Ferrero, alla Fiorentina di Commisso, ma anche al Milan.
Non è stata una notizia casuale: Giampaolo – e forse anche Boban e Maldini – vede in questo giocatore una guida ideale per il Milan giovane che sta nascendo. Un punto di riferimento per il suo carisma, per la sua classe.

De Rossi

Daniele De Rossi con la maglia della Roma. Fonte: profilo Instagram della società giallorossa.

Chiaramente un giocatore che non partirebbe titolare, che non può chiedere lo stipendio che prendeva alla Roma, ma che se accettasse di venire al Milan vedrebbe realizzata la sua voglia di essere ancora protagonista, per ripagare il Dio del calcio che forse, quel tanto amato pallone, gliel’ha tolto troppo presto, in maniera quasi improvvisa. Non si sente un traditore della Roma, perché lui la capitale non l’ha mai voluta lasciare – è stato mandato via – e quindi anche sul piano della coscienza sarebbe a posto. Sarebbe utile nel Milan? Anche in passato abbiamo visto figure importanti prendere per mano i giocatori più giovani, è importante aiutare la squadra nei momenti difficili. L’aiuto non sarebbe solo per i calciatori, non solo per la società, ma anche per l’allenatore che avrebbe un punto di riferimento importante.

L’acquisto di De Rossi sarebbe importante, perché si andrebbe a riempire un vuoto di carisma importante all’interno dello spogliatoio rossonero.

Sarebbe il benvenuto, ovviamente con i parametri che vuole il Milan.