Abbiamo contattato Niccolò Ceccarini, esperto di calciomercato e direttore di TMW Radio, per fare il punto sulle trattative più calde del momento. Abbiamo parlato di Icardi, Lukaku, James Rodriguez e fatto il punto sul mercato di Roma e Milan.

L’INTERVISTA

Partiamo dal capitolo Icardi: oggi Marotta ha detto che non rientra più nei piani. Qual è la situazione, quante possibilità ha la Juve di arrivarci, considerando anche le manovre per Lukaku?

“Quello che so è che alla Juventus il profilo di Icardi piace. Non è un mistero, è stato già detto altre volte e lo ribadisco. È chiaro che la Juventus deve valutare che questa possa diventare un’occasione negli ultimi giorni di mercato, se Icardi dovesse restare ancora un giocatore dell’Inter. Allora a quel punto potrebbero presentarsi con un’offerta, dipende tutto da come si evolve il calciomercato. Per quanto riguarda Lukaku credo che l’Inter abbia fatto dei passi avanti importanti e che dal punto di vista dell’ingaggio ci sia un accordo in linea di massima. L’obiettivo è cercare di prenderlo con la formula del prestito biennale oneroso con obbligo di riscatto. Ci può anche essere stato un sondaggio della Juve, ma se Lukaku dovesse uscire sarà per andare all’Inter”.

Ceccarini ha poi aggiunto che:

“La settimana prossima sarà quella di Barella all’Inter”.

Sul fronte James Rodriguez-Napoli ci sono delle novità?

“Io penso che James alla fine andrà al Napoli. Ci stanno lavorando davvero tantissimo e stanno cercando di fare il possibile per portarselo a casa. La formula è quella di un prestito con diritto di riscatto e la volontà è quella di accontentare Ancelotti. Io credo che ci vorrà ancora un po’ di tempo, bisognerà aspettare probabilmente la seconda metà di luglio, ma secondo me alla fine andrà in porto”.

Novità sul nodo della punta per la Roma?

“Io credo che alla fine Higuain andrà alla Roma, nel senso che comunque la Roma lo sta facendo sentire importante, un grande bomber e Petrachi secondo me è stato molto bravo a fare quel tipo di dichiarazioni, dicendo che potrebbe diventare come Batistuta. Dipenderà anche da Sarri, perchè se Higuain ha la sensazione che se la può giocare alla Juve, allora potrebbe essere veramente tentato di poter rimanere, altrimenti la Roma proverà a prenderlo, cercando di spalmare l’ingaggio su più anni. Ad oggi è molto complicata la trattativa, ma più avanti si potrebbe aprire. Pista da tenere molto in considerazione”.

Dal Milan ci possiamo aspettare un colpo importante o proseguirà la linea dei giovani interessanti con un buon rapporto qualità-prezzo?

“La filosofia è sempre quella, ma se dovesse uscire Donnarumma e dovessero entrare diversi milioni di euro, a quel punto lì potrebbe arrivare un colpo importante. Non che il Milan non abbia intenzione di spendere, anzi, ma con colpo importante si intende un colpo del valore dell’uscita di Donnarumma. A quel punto lì reinvestirebbero i soldi per un colpo importante, non so dirti in quale reparto, ma stanno lavorando ancora su Lovren per la difesa, su Veretout in queste ore il Milan sta spingendo per vedere se si riesce a chiudere con la Fiorentina, ma non sarà facile. Bisogna capire anche cosa chiede Giampaolo. Potrebbe anche uscire Suso, ma in questo momento Donnarumma ha più mercato”.