Con gli addii di Arjen Robben e Franck Ribéry, il reparto avanzato del Bayern Monaco necessita di innesti che possano ringiovanire e colmare delle lacune umane e calcistiche così profonde. Nelle ultime settimane i nomi più caldi per le fasce sono stati quelli di Leroy Sané e Ousmane Dembélé. Per i due calciatori, i bavaresi sarebbero costretti a versare cifre astronomiche a rispettivi club: il Manchester City si dice pronto a resistere a ogni tipo di avance; il Barça, invece, apre a possibili scenari di mercato, ma soltanto dinanzi a un’offerta congrua. Il francese, infatti, non ha mai convinto del tutto e – come se non bastasse – si è spesso messo in luce per via di comportamenti non esattamente in linea con quanto preteso dai catalani.

Viste le esose richieste, i “no” ricevuti e la titubanza sulla caratura professionale degli obiettivi, secondo quanto riportato dalla Bild, la dirigenza dell’FCB avrebbe individuato un’alternativa a “basso costo”: Steven Bergwijn. Il funambolico esterno del PSV, valutato almeno 35 milioni di euro dal club olandese, potrebbe fare proprio al caso del Bayern. Sia il calciatore che il suo procuratore, Fulco van Kooperen, hanno espresso il loro gradimento a una possibile partenza verso la Germania.

Tuttavia, c’è da battere la concorrenza dell’Ajax che, viste le illustri cessioni già ufficializzate e quelle in procinto di esserlo, ha racimolato un bottino di tutto rispetto. Il gioiellino classe ’97, dunque, potrebbe preferire proseguire il proprio percorso di crescita in un ambiente molto meno esigente come quello degli Arcieri.

(fonte immagine di copertina: profilo Instagram @stevenbergwijn)