2 anni fa l’affare Neymar ha stravolto il mondo del calcio. Il costo dei trasferimenti ha avuto un’impennata incredibile dopo i 220 milioni spesi dal Paris Saint Germain. Basti pensare al trasferimento di Salah, avvenuto più di un mese prima di quello del brasiliano, è costato al Liverpool “solo” 42 milioni più 8 di bonus. Dopo Neymar, il club dei 100 milioni si è ampliato notevolmente.

Sempre nell’estate del 2017, il Psg ha sbaragliato la concorrenza con l’acquisto monstre per l’allora 18enne Kylian Mbappe per la cifra di 145 milioni più 35 di bonus. Il Barcellona dopo aver perso Neymar, ha puntato tutto su Ousmane Dembelé pagando 104 milioni più 40 di bonus al Borussia Dortmund. Un infortunio e le problematiche caratteriali del ragazzo non stanno fruttando nel breve termine questo grandissimo investimento dei blaugrana. Sempre i catalani, nel Gennaio 2018 colpiscono ancora spendendo 120 milioni più 40 di bonus per Philippe Coutinho. Investimento anche qui non tanto fruttifero a causa di una seconda parte di questa stagione piuttosto sottotono dopo una buona parte. Non a caso il brasiliano potrebbe partire nel caso in cui dovesse arrivare Neymar.

Nel club dei 100 c’è giustamente anche Cristiano Ronaldo con il trasferimento dell’anno scorso che è costato alla Juventus 117 milioni. Quest’anno invece altri 3 giocatori si sono aggregati al club: Antoine Griezmann, Joao Felix ed Eden Hazard. Per il francese, il Barcellona ha pagato la clausola di 120 milioni anche se l’Atletico Madrid sta provando a strapparne altri 80 tramite un cavillo legale. Il portoghese invece ha scelto i colchoneros dopo che il club di Madrid ha sborsato al Benfica i 126 milioni della clausola. L’ex Lille invece si è trasferito sull’altra sponda di Madrid per 100 milioni.