Non è totalmente finita la questione Lukaku-Inter: ci sono ancora delle possibilità che il sogno dei tifosi, della dirigenza e di Conte possa concretizzarsi. D’altronde il giocatore belga è sempre stato il cardine del mercato nerazzurro. La trattativa era partita diverso tempo fa, con il ragazzo che aveva accettato la proposta nerazzurra e ha approfondito le necessità tecnico-tattiche dell’allenatore. Anche con il Manchester United si era giunti alla definizione, l’unico problema – peraltro facilmente risolvibile – era legato a una leggera differenza fra domanda e offerta. Sembrava davvero tutto fatto, dunque.

All’improvviso l’inserimento della Juventus. Sarri vuole una punta e Higuaín, nonostante il grande rispetto nei suoi confronti, non rientra nei piani del club: è per questo motivo che i bianconeri hanno guardato altrove, decidendo di mettere il proprio zampino nella trattativa. In tempi brevissimi si è raggiunto l’accordo sia con il calciatore che con il club inglese. Perché non si è già chiuso? C’è di mezzo Dybala. La Juventus vorrebbe cederlo e, preferibilmente, ai Red Devils. Sembra, però, che la famiglia dell’argentino non sia entusiasta di trasferirsi oltremanica.

La Juventus attualmente è oberata dalla ricerca di una seria acquirente per il talentuoso trequartista di Laguna Larga. Non appena la cessione della Joya sarà perfezionata, allora la Vecchia Signora potrà dedicarsi alla chiusura dell’affare Lukaku. Se il trequartista non dovesse salutare Torino, allora su Lukaku potrebbe rientrare l’Inter, forte degli accordi precedenti: infatti, il club piemontese non se la sente di affondare il colpo decisivo con Dybala ancora in organico. Inoltre, possiamo confermare che c’è stata una brusca telefonata tra Marotta e Paratici dopo l’inserimento di quest’ultimo nella trattativa.

(Fonte immagine di copertina: profilo Instagram @romelulukaku)