Nella tarda serata di ieri giunge l’ufficialità di João Cancelo al Manchester City: il portoghese andrà a concorrere con Kyle Walker per un posto sulla fascia destra ed indosserà il numero 27 degli sky blues.

Txiki Begiristain, dirigente del club campione d’Inghilterra, ha commentato così il suo acquisto:

“Siamo felici di averlo. È il profilo che vogliamo al Manchester City: è tecnicamente valido, ha gli attributi fisici che desideriamo ed ha davanti a sé gli anni migliori. Siamo rimasti colpiti dai suoi progressi e non abbiamo dubbi che brillerà qui a Manchester”.

“È un ottimo giocatore ed un eccellente terzino di spinta. Contribuirà a rendere la nostra fascia destra una minaccia concreta per le avversarie. Sono contentissimo di aver portato a termine questa trattativa”. 

Nella sua prima intervista, poi, il portoghese si presenta così ai suoi nuovi tifosi:

Sono molto felice, è un club fantastico. Sono molto contento di essere qui e di provare l’esperienza del calcio inglese. Ho sperato per un po’ di venire qua al Manchester City ed è un grande passo avanti per la mia carriera.

Provieni dal club campione di Serie A e ti unisci ai campioni d’Inghilterra. Cosa ti ha convinto?

Tutto. L’allenatore ha contato nella mia scelta, lo ammiro da molto. Ciò che mi ha convinto di più è il modo in cui la squadra gioca.

Lo stile del City è molto concentrato sull’attacco. Il tuo stile di gioco si sposa bene con questa identità?

Sì, certo e farò di tutto per adattarmi alla squadra.

Come ti descrivi come giocatore?

Sono un terzino molto offensivo, amo giocare davanti e questo è proprio lo stile di gioco della squadra. Mi considero forte tecnicamente e sono qui per aiutare i miei compagni di squadra a raggiungere gli obiettivi.

Hai iniziato in Portogallo, poi la Spagna, l’Italia ed ora l’Inghilterra. Che cos’hai imparato da questo percorso?

Ho imparato qualcosa da ciascuna di queste tappe, è così che vivo la mia vita. C’erano nuove sfide e le ho accettate ed affrontate nella miglior maniera possibile. Questa è un’altra sfida che cercherò di superare: come detto, sono qui per dare il meglio ed aiutare il club.

Cosa ti aspetti dalla Premier League?

Sono eccitato. Ho già giocato contro le squadre inglesi in amichevole e non vedo l’ora di cominciare. L’atmosfera è sensazionale e la Premier League è senza dubbio il miglior campionato al mondo.

Ti unirai a Bernardo Silva. Siete amici fuori dal campo?

Sì, certo, abbiamo giocato assieme per circa otto anni (al Benfica). Lo ammiro e sono molto contento di giocare con lui, mi aiuterà tanto.

Tu e Bernardo avete parlato del City e del campionato inglese?

Ne abbiamo parlato qualche volta, in maniera occasionale. Mi ha detto che il club è incredibile e l’atmosfera è fantastica. È una delle ragioni per cui sono qua.

Avete parlato specificatamente del ruolo di terzino destro? Come si applicheranno le tue qualità tecniche allo stile di gioco della squadra?

Il livello è molto alto e ci sono grandi giocatori in ogni ruolo, quindi la competizione è alta. Per eccellere, però, è giusto che ci sia questo tipo di competizione. Sono venuto qui per dimostrare il mio valore ed assicurarmi un posto.

Il City ha vinto quattro trofei nell’ultima stagione: come pensi che la squadra possa migliorare?

Per il modo in cui la vedo io, il City è praticamente perfetto. Il modo in cui giocano, attaccando sempre, il modo in cui difendono con il pressing alto… Credo sia fantastico. Da spettatore è il tipo di gioco che vuoi vedere. La mia decisione si basa anche su questo e sono desideroso di cominciare.

Conquistare la UCL è uno dei tuoi obiettivi?

Senza dubbio.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter ufficiale Manchester City)