Same old story. Questo verrebbe da dire visto quanto accaduto nella scorsa giornata di Serie A. Ancora una volta gli episodi arbitrali sono grandi protagonisti e il VAR non aiuta a calmare le acque. Anzi è proprio l’uso della tecnologia a far tanto discutere. Sabato nel derby di Torino e ieri sera nel posticipo tra Roma e Genoa, alcune decisioni dei direttori di gara non hanno convinto. I presidenti delle due squadre sconfitte (Torino e Genoa) sono intervenuti per dire la loro.

JUVENTUS-TORINO

Nel derby della Mole gli episodi contestati dai granata sarebbero due, una spinta su Belotti e una trattenuta su Zaza. Se nel primo caso l’arbitro sembra aver preso la decisione corretta, ecco che nella seconda rimane qualche dubbio. Gli strattoni tra Alex Sandro e l’ex compagno sono evidenti e benché Zaza accentui la caduta, le immagini andavano sicuramente riviste. Queste le parole del presidente Cairo a Radio Anch’io Sport:

“Avete visto tutti cosa è successo. Zaza è stato tirato giù da Alex Sandro. Mi dispiace che stiamo a parlare sempre di queste cose. Ormai ci siamo abituati ad avere il Var, capace di scovare gli errori. Bisogna pretendere sempre il meglio. Con la Juve siamo sfortunati. Non è la prima volta che degli errori ci penalizzano nel derby. Ho un elenco molto lungo.”

Dure critiche del numero uno del Toro che si sente penalizzato anche nel contatto tra il Gallo e Matuidi.

ROMA-GENOA

Anche nella gara dell’Olimpico di ieri sera ci sono state molte polemiche. Prima il goal annullato a Lazovic per un fuorigioco di Piatek di circa 20 secondi prima e poi la spinta di Florenzi su Pandev al novantesimo. Se la decisione presa sulla rete rossoblu sembra comunque essere corretta, l’errore sul mancato rigore è molto più evidente. L’azione era veloce e difficile da valutare in un primo momento. Sicuramente però il VAR avrebbe aiutato a comprendere l’entità della spinta del capitano giallorosso, che si appoggi addirittura con due mani alla schiena di Pandev. Preziosi, ospite con Cairo della stessa emittente, ha dichiarato:

“Il Var non è un problema, il problema è chi la utilizza e come. Il sistema è malato ed è sbagliato. E si è visto ieri sera. Perché gli arbitri non si sono accorti della spinta su Pandev? A me sembra che quell’errore non sia stato fatto a caso. La Roma è stata favorita a danno del Genoa. Per me l’arbitro era in malafede e non ho paura di dirlo.”

Le parole del presidente genoano sono ancora più forti di quelle usate dal collega granata, con chiarissimo riferimento all’intenzionalità della squadra arbitrale di favorire la Roma.