Arrivato tre anni fa a Napoli, Marko Rog sembrava dover essere il futuro del centrocampo partenopeo, viste le ottime prestazioni già offerte in patria con la Dinamo Zagabria.
Dopo due stagioni e mezzo passate ad aspettare la sua esplosione definitiva, non arrivata anche a causa dello scarso minutaggio concessogli soprattutto durante la gestione Sarri, a gennaio il Napoli aveva deciso di mandarlo in prestito al Siviglia per farsi le ossa e tornare pronto in vista della nuova stagione.

In Spagna Rog però ha avuto un impatto pessimo, quasi nullo, che ha portato gli andalusi alla decisione di non provare nemmeno a imbastire una trattativa per trattenerlo dopo la fine del prestito secco. Difatti il croato in sei mesi ha fatto registrare numeri da paura – in senso negativo – come 13 presenze, di cui molte da subentrato, 0 gol, 0 assist e cinque gialli presi.

Tornato a Castel Volturno Rog non sembra più essere una priorità per il Napoli, nonostante i 13 milioni di euro investiti dal club di De Laurentiis.
Negli ultimi giorni difatti è emerso un forte interessamento da parte del Cagliari, che dopo l’ottima stagione appena conclusa vorrebbe alzare l’asticella nel prossimo anno. I sardi desidererebbero sostituire degnamente Barella, promesso sposo dell’Inter, ma il Napoli non darà via il croato per una cifra inferiore ai 6 milioni, come riportato dal Corriere dello Sport.

Fonte immagine di copertina: account Instagram del giocatore