Domenica sera, ancora una volta, uno stadio della Serie A è stato teatro di episodi di sfondo razzista. A farne le spese è stato Romelu Lukaku, a lungo insultato dai tifosi della Sardegna Arena. Dopo la lettera pubblicata dalla curva nord dell’Inter che “difendeva” paradossalmente il pubblico cagliaritano, è intervenuto Demba Ba. L’attaccante dell’Istanbul Basaksehir ha tuonato la sua rabbia in un tweet contro tutto il calcio italiano.

“Ecco perché ho deciso di non andare lì a giocare quando avrei potuto… E a questo punto vorrei che tutti i giocatori neri andassero via da questo campionato! Sicuramente ciò non fermerà la stupidità e l’odio, ma almeno non saranno prese di mira le altre razze”.

Parole davvero dure da parte di Demba Ba, che però devono far riflettere. Certi atteggiamenti non possono più essere tollerati. Oltre ad essere inaccettabili dal punto di vista morale, danneggiano anche l’immagine dei tifosi che non c’entrano nulla con questi episodi e che anzi si schierano in difesa dei loro giocatori.

(Fonte immagine di copertina: profilo Instagram dell’Inter)