Sabato di Serie A che si apre con un risultato inaspettato. Dopo la rocambolesca sconfitta in rimonta, da 3-1 a 3-4, di settimana scorsa contro il Bologna, il Brescia stavolta conquista i tre punti. La vittoria per la squadra di Corini arriva su un campo delicato come Udine, confronto cruciale per la lotta salvezza. Una vittoria che finalmente premia le rondinelle per l’ottimo avvio di stagione, in cui la squadra di Cellino ha raccolto meno di quello che ha messo in mostra.

Sconfitta pesante per l‘Udinese, che dopo la sconfitta a Milano di settimana scorsa rimedia un altro ko. Stavolta però la prova è stata opaca, decisamente inferiore rispetto a quella contro i nerazzurri. L’assenza di De Paul si fa sentire, incide anche la scelta di Tudor di rinunciare a Mandragora, altra fonte di gioco insieme all’argentino.

Dopo un primo tempo equilibrato, dove l’Udinese ha tenuto maggiormente il campo, anche per via della supremazia territoriale, la seconda frazione ha visto un calo dei bianconeri. Il Brescia ne ha approfittato, lavorando bene in fase d’interdizione e ripartenza, andando a punire con Rômulo, che trova una deviazione fortunosa che beffa Musso. Molto bene le rondinelle a centrocampo, con Tonali e Bisoli che mostrano match dopo match di saper padroneggiare ampiamente la categoria. Sotto tono l’Udinese soprattutto a centrocampo, dove mancano qualità e palleggio. Lasagna e Pussetto non trovano strappi e i friulani davanti non pungono. Alla fine la spunta il Brescia, che porta a casa tre punti preziosissimi. Nel prossimo turno le due squadre torneranno in campo martedì, l’Udinese nella delicata sfida sul campo dell’Hellas, il Brescia in casa con la Juventus, dove potrà finalmente abbracciare Balotelli, di ritorno dalla squalifica.

Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale Twitter @BresciaOfficial