Inizia in questo lunedì una settimana importante per il Milan che affronterà il Torino giovedì alle 20:45 a Torino e poi, sempre alle 20:45 di domenica, il match di San Siro contro la Fiorentina. Bene, cosa ci dice questa domenica di riflessione per i dirigenti rossoneri? Una domenica di riflessione che porta, secondo le indiscrezioni che provengono da Casa Milan, ad una completa comunione di intenti con Giampaolo perché il Milan possa uscire da questa situazione complicata con lo stesso allenatore. Quindi nessun clamoroso esonero, almeno per quello che riguarda le prossime due partite; Giampaolo sarà lasciato lavorare ma i dirigenti vorrebbero vedere già qualche segno importante di progresso sul piano di gioco.

 

GIAMPAOLO RESTA?

Dunque Giampaolo rimane ed è un peccato che si debba già affrontare questo argomento nel giorno di equinozio di autunno. Dunque il tecnico lavora tranquillo ma i dirigenti del Milan vogliono incominciare a vedere qualche immissione di gioventù e sangue fresco nelle partite dei rossoneri: è piaciuto l’inserimento di Leao, è piaciuto l’inserimento di Hernandez, ora toccherà a Bennacer e poi a Krunic con inserimento successivo di Duarte. Adesso dicevo toccherà a Bennacer e probabilmente anche a Krunic, in attesa che torni presto Bonaventura.

PAROLA A BERLUSCONI

Ieri ha parlato anche il presidente Berlusconi, dopo la vittoria del suo Monza a Lecco con un netto tre a zero, che è stato intervistato sulla scelta di Giampaolo:

“Io non lo conosco, non l’ho scelto io, l’ha scelto eventualmente Galliani. Scherzo, non l’abbiamo scelto noi. Cosa en penso di Boban e Maldini? Fatti un’altra domanda.” 

Una risposta che ha lasciato spiazzati i tifosi del Milan, che sospende il giudizio anche se magari un suo giudizio ce l’ha già e per eleganza, visto che sono stati suoi grandi giocatori, ha preferito non entrare in argomento. Dunque il presidente Berlusconi ha delle perplessità sulla situazione attuale del Milan.

PAQUETÁ?

Continuano dunque gli allenamenti in vista del tour de force con Torino e Fiorentina: Paquetà è in dubbio e potrebbe saltare la partita con il Torino, ma non è escluso che il problema sia di natura psicosomatica. Il dolore c’è così come l’infortunio, ma è anche un malessere che accusa Paquetà che vorrebbe dare molto di più senza però riuscire a farlo.

Dunque questa la situazione, con Giampaolo che continua sulla panchina del Milan che però deve far vedere qualche progresso magari con qualche giocatore nuovo in campo.

Fonte immagine di copertina: profilo IG @ACMilan