Connect with us

Flash News

Roma, Abraham si racconta: “Voglio fare ancora meglio”

Pubblicato

:

Abraham

Nell’intervista concessa al Daily Mail, Tammy Abraham ha fatto il punto della situazione sulla sua esperienza a Roma e sui modelli che lo spingono a migliorarsi: «C’è qualcosa in me che dice che voglio fare ancora meglio: guardo spesso Erling Haaland, perché è il giocatore di cui si parla di più al mondo in questo momento. Lo uso come motivazione segreta per cercare di raggiungere quel livello e quegli obiettivi. Il successo degli altri giocatori mi fa andare avanti».

Parole al miele anche per Josè Mourinho. «È uno dei migliori per la gestione dell’uomo. Sa parlare con i giocatori: nel mio caso, non mi dice mai quanto sto facendo bene. All’intervallo, non ricevo mai un “Ben fatto”, anche se in fondo alla mia mente penso: “Sai che sto giocando bene”. Prima della semifinale di Conference contro il Leicester della scorsa stagione, mi ha trascinato in una stanza e ha detto: “Tammy, non penso che tu sia stato abbastanza bravo”: sono rimasto sorpreso, perché avevo segnato nella partita precedente. Gli ho chiesto cosa volesse dire e mi ha detto che non vedeva il Tammy che aveva visto giocare contro la Lazio. È stato motivante e ho finito per segnare la vittoria contro il Leicester».

Riguardo alla sua permanenza a Roma, l’attaccante si sta ambientando con la vita nella capitale: «Avevo parlato con Chris Smalling prima di firmare e mi aveva detto che ci sarebbero stati “bel tempo, brava gente, buon cibo e buon campionato”: non ha sbagliato. Sono stato in giro e ho ammirato la storia, con luoghi come il Colosseo. I tifosi sono appassionati, perché ovunque si vada c’è Roma o Lazio, la rivalità è pazzesca: è diverso da Londra dove puoi perderti un po’ di più. Ci è voluto un po’ per abituarsi ma le persone sono adorabili. Ho preso lezioni di italiano: di recente ho fatto un’intervista che ha dato una buona impressione, anche se erano solo poche parole».

Chiosa finale su Dybala: «Ha talento. È un leader, anche se sembra avere 12 anni! Ha l’esperienza di vincere trofei che ci serviva. È positivo per me personalmente, perché stiamo costruendo un ottimo feeling».

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Allegri prima della delicata sfida con il Bologna: le sue parole

Pubblicato

:

Juventus, Allegri pensa a un cambio modulo

Non è una partita come le altre questa per Allegri, mai così tanto in bilico sulla panchina della Juve. Proprio per questo oggi sono obbligatori i tre punti davanti al proprio pubblico. L’ex allenatore del Milan si è espresso così a riguardo prima della sfida con il Bologna:

“Delle prime sette giornate cancello l’ultima settimana che è stata disastrosa, anche per colpa nostra. Vlahovic e Kostic? Chiedo di più a tutti perchè siamo indietro in campionato e Champions. Oggi partita difficile con il Bologna che corre molto, non dobbiamo strafare. Rientrano giocatori importanti come Rabiot, Locatelli e Alex Sandro. Paredes e Cuadrado saranno ottimi cambi stasera. Abbiamo quattro partite in otto giorni, c’è bisogno di tutti. Milik? Sta facendo bene, non lo scopriamo ora. Sarà di aiuto a Vlahovic”.

Continua a leggere

Flash News

Juventus-Bologna, Rabiot: “Abbiamo perso compattezza e voglia di aiutarci”

Pubblicato

:

Prima dell’avvio del match Juventus-Bologna che inizierà questa sera alle ore 20: 45 ha parlato Rabiot ed ha espresso il suo pensiero riguardo il momento no dei bianconeri.

Ecco le dichiarazioni del centrocampista francese che, quest’oggi, partirà da titolare a centrocampo a fianco di Locatelli: “Secondo me avevamo iniziato bene nelle prime 4 partite, poi abbiamo persa compattezza e voglia di difendere ed aiutarci. Dobbiamo ritrovare la voglia delle prime partite; proprio per questa ragione sono davvero felice di tornare in campo”.

Continua a leggere

Flash News

Italiano dopo l’1-0: “Oggi è troppo uscire sconfitti”

Pubblicato

:

Fiorentina

Italiano è comunque soddisfatto per la prestazione dei suoi dopo la sconfitta con l’Atalanta. Anzi, a suo parere la sconfitta è troppo a giudicare dalla prestazione tirata fuori dai suoi ragazzi oggi.

Queste le sue parole nel post partita a DAZN:

Sono venuti bene fuori e dentro l’area ci hanno puniti. Oggi è troppo uscire sconfitti, abbiamo reagito bene e abbiamo avuto chance per fare gol. Siamo stati una squadra vera, non dobbiamo perdere fiducia perché fare questa prestazione a Bergamo non è facile. Ci manca ancora un guizzo e un po’ di qualità per fare nostre queste partite. Abbiamo però tanti presupposti per fare gol. È da inizio anno che ne parliamo: negli ultimi 15 minuti avevamo tutti gli attaccanti in campo, ma sono comunque fiducioso nonostante non sia arrivato il gol. Ci abbiamo provato, abbiamo calciato e creato. In questo mese e mezzo mi aspetto punti e risultati, la Fiorentina deve cercare di vincere tutte le partite. Dobbiamo essere poco attendisti e dobbiamo tenere questa mentalità. Ora testa alla Conference“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Napoli già in clima Champions, ma ancora senza Osimhen: il report

Pubblicato

:

Napoli

Il Napoli continua a volare in questo inizio di stagione. Ieri si è vista l’ennesima dimostrazione di forza dei ragazzi di Spalletti che hanno battuto il Torino per 3-1, consolidando così il primo posto in classifica. Intanto gli azzurri devono anche preparare la grande sfida in Champions League di martedì contro l‘Ajax alla Johan Cruijff Arena e la squadra si è subito presentata al centro sportivo per gli allenamenti come riportato oggi dal club sul sito ufficiale.

Dopo la vittoria di ieri contro il Torino, il Napoli ha subito ripreso questa mattina gli allenamenti all’SSCN Konami Training Center. Gli azzurri preparano il match contro l’Ajax in programma martedì ad Amsterdam per la terza giornata di Champions League. I giocatori che son scesi in campo ieri hanno svolto solo un lavoro di scarico in palestra, mentre il resto della squadra ha anche fatto allenamenti in campo, con esercitazioni tattiche e lavoro sul possesso palla. In conclusione, una partita a campo ridotto. Osimhen ha svolto lavoro personalizzato in palestra“.

Per il nigeriano, infatti, il recupero procede molto più lentamente del previsto. Il suo ritorno in campo potrebbe arrivare dopo la sfida di ritorno contro i lancieri in Champions League, presumibilmente per la sfida interna contro il Bologna il 16 ottobre.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969