Dove trovarci

Adios Adidas!

Questa mattina un lungo articolo uscito su Marca tratta la “Guerra de la camiseta” tra la Federazione Spagnola e l’Adidas. L’azienda tedesca con cui la Spagna ha intrattenuto rapporti commerciali per la prima volta nel 1981, non è più gradita dalle parti di Madrid, in quanto l’accordo in vigore con scadenza 2026 viene considerato obsoleto per i canoni del calcio contemporaneo e non in linea con la forza mediatica della Roja.

UN CAMBIO EPOCALE

Per questo, dopo l’avvicendamento ai vertici della Federazione con la sostituzione di Ángel María Villar con Luis Rubiales, il clima delle relazioni tra la marca delle tre strisce e la Spagna è sempre più teso. Sono mesi che la questione è stata posta sotto gli occhi dell’Adidas ma, sempre secondo il quotidiano spagnolo, l’azienda non temeva una mossa tanto rapida, e per questo aveva già messo in produzione le maglie per l’Europeo itinerante del 2020. In casa Spagna invece, la decisione pare già esser stata presa: le due partite contro Isole Far Oer e Svezia saranno le ultime due della Roja in maglia Adidas; subito dopo sarà un’altra marca ancora non svelata, a vestire la squadra campione del mondo nel 2010.

PENALI E MONDIALI

Se il mondiale femminile in programma fino a luglio sarà giocato dalla Spagna in maglia Adidas, non si potrà dire lo stesso da agosto in avanti: l’accordo con il prossimo sponsor tecnico è già stato trovato, e sembrerebbe che esso stesso pagherà la penale di rottura del vincolo contrattuale tra la Federazione e l’Adidas. In mano a un pull di avvocati spagnoli, la questione potrebbe costare alla Federazione tra i 70 e i 150 milioni, tutto per firmare un contratto più remunerativo con un nuovo sponsor tecnico. Tempo di rivoluzione in casa Spagna, che dopo aver fallito le ultime tre competizioni internazionali vuole tornare a dominare come fatto nel quadriennio 2008-2012.

 

(Fonte immagine di copertina: profilo ufficiale Instagram della Nazionale Spagnola)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News