Dove trovarci

Al Milan è partita la caccia al nuovo numero 10

Dopo l’addio di Çalhanoğlu direzione Inter, il Milan deve agire sul mercato per affidare la trequarti ad un nome nuovo.

Maldini e Massara sono a lavoro per regalare a Pioli un 10 di tutto rispetto, che possa garantire esperienza internazionale e fantasia in campo.

Nelle ultime settimane i nomi trapelati sono stati tanti, ma solamente alcuni di questi possono essere realmente abbordabili per le casse rossonere.

Il Milan infatti ha un tetto ingaggi importante, che non permette in nessun modo altri sacrifici economici con stipendi in doppia cifra.

Vediamo quindi nel dettaglio, quali sono i profili che possono realmente far sperare in un loro approdo i tifosi rossoneri.

ISCO: TANTO ESTRO E VOGLIA DI METTERSI IN GIOCO

Per Isco non c’è bisogno di presentazioni: giocatore fantasioso sulla trequarti, dotato di visione e rapidità fuori dal comune, da 8 anni in forze al Real Madrid.

Destro di piede, talento scuola Malaga, ci ha fatto innamorare delle sue movenze appena arrivato nei Galacticos, ma in cosi tanti anni a Madrid il posto da titolare non è più una certezza.

Dopo l’approdo di Ancelotti al Real, la permanenza di Isco è sempre più in bilico, con i Blancos che lo lascerebbero partire per una cifra poco superiore ai 20 milioni, considerando anche la scadenza contrattuale nel 2022.

Il Milan dalla sua ha i buoni rapporti con la dirigenza madridista, considerando anche l’agevolazione economica che avrebbe dal decreto crescita, che gli permetterebbe di risparmiare in tasse.

Limitando le spese sia su cartellino che su tasse, il sacrificio più grande per il talento spagnolo è lo stipendio.

Isco al momento percepisce circa 7 milioni l’anno, una cifra decisamente importante per un giocatore che nel Real fa quasi da rincalzo.

Al momento non ci sono trattative in tavola, ma qualora il Milan volesse affondare il colpo dovrebbe cercare di limare l’ingaggio.

Il 29enne ha ancora molti anni ad alti livelli davanti, e per i rossoneri un profilo di livello europeo come il suo farebbe molto comodo.

Altra caratteristica che potrebbe farlo sposare a pieno con il gioco di Pioli è la sua ambivalenza sulla trequarti: infatti Isco può giocare sia da trequartista puro che da esterno sinistro, cosi da rientrare sul piede forte.

Una trattativa tutt’altro che semplice, ma permetterebbe al Milan di mettere le mani su un campione, cosi da mandare un forte segnale al campionato.

MARCEL SABITZER: IL FARO DI LIPSIA

Come secondo nome, riportiamo quello di Marcel Sabitzer; classe ’94, l’austriaco può svariare su tutto il fronte del centrocampo, sia come centrale che come trequartista, e all’occorrenza anche come ala destra.

Ennesimo talento scovato nel Lipsia, Sabitzer è forse il nome più apprezzato dalla dirigenza rossonera, considerando i costi più abbordabili.

Con il contratto in scadenza nel 2022, l’austriaco percepisce 4,5 milioni l’anno, mentre la richiesta economica del club tedesco non supera i 20 milioni di euro.

Un affare low-cost per il Milan, che si aggiudicherebbe un jolly per la metà campo seguito con grande interesse anche dal Borussia Dortmund.

Nella scorsa stagione il numero 7 ha messo a segno 8 reti e 4 assist in 29 presenze in Bundesliga, segno di come abbia anche un discreto senso del gol, oltre che d’impostazione.

Oltre a reti ed assist, Sabitzer si è dimostrato il vero e proprio faro di centrocampo del Lipsia.

Dotato di una capacità di impostazione da centrale puro, sulla trequarti rossonera può rivelarsi una pedina importante.

Aspettando altri sviluppi, al momento sembra che l’austriaco sia quello più quotato per l’approdo.

Considerando costo di cartellino e ingaggio, Maldini rimane vigile per studiare il colpo in terra tedesca.

ZIYECH COME OCCASIONE DI FINE MERCATO

Ci spostiamo a Londra invece, sponda Chelsea, dove Maldini sembra aver messo gli occhi su Hakim Ziyech.

Il 28enne ha avuto una parentesi tutto sommato buona nei Blues, ma adesso vuole senza dubbio essere protagonista come riuscì ad esserlo nell’Ajax.

Il cartellino, secondo transfermarkt, si aggira intorno ai 40 milioni di euro, ma la strategia rossonera è quella di prenderla in prestito secco o con diritto di riscatto, in un possibile affare che potrebbe includere anche Bakayoko.

L’asse Milano-Londra sembra essere molto caldo, con un affare che rinforzerebbe il Milan cosi da aggiungere due pedine fondamentali al collettivo, e alleggerirebbe il Chelsea.

https://www.instagram.com/p/CPfaz-LnU2M/

La questione stipendio però è da tenere sott’occhio; infatti il marocchino percepisce ad oggi 6 milioni di euro, ma se dovesse sbarcare a Milano è facile pensare ad una richiesta più alta, considerando che sarebbe uno dei punti fermi di Pioli.

L’estrosità e la fantasia dell’ex Ajax sono chiare a tutti, un giocatore che crea superiorità numerica facilmente, molto abile nell’uno contro uno.

Per lui però, il discorso è rimandato a fine mercato, e chissà che non possa arrivare anche come alternativa sulla trequarti assieme ad un altro profilo.

LA CLASSE ED IL TALENTO DI DAMSGAARD

Subentrato come vice-Eriksen dopo la tragedia che ha colpito il giocatore dell’Inter, Damsgaard è riuscito a farsi rispettare durante l’Europeo.

Il giocatore di proprietà della Sampdoria ha incantato i tifosi a suon di giocate e gol meravigliosi, e molti club, tra cui il Milan, prendono nota.

Classe 2000 rapido nello stretto e dal destro educato, capace di regalare perle da posizioni proibitive, e di smantellare l’imbattibilità dell’Inghilterra durata 691 minuti.

Su di lui però, oltre ai rossoneri, si fa forte l’interesse del Tottenham assieme a quello del Liverpool, rimasti stregati dal talento del danese.

Ferrero ha chiarito che per meno di 40/50 milioni Damsgaard non si muove, ma i rossoneri potrebbero giocarsi la carta Conti come scambio, assieme alle entrate di alcune cessioni per finanziare l’acquisto.

Sicuramente sarebbe un colpo in prospettiva, ma la cifra chiesta dalla Samp è tutt’altro che facile da raggiugere.

Il giovane trequartista blucerchiato ha sicuramente fatto un Europeo importante, ma una cifra cosi elevata per un profilo cosi giovane, rischia di caricare di troppe responsabilità un ragazzo arrivato solo lo scorso anno dal Nordsjælland.

Quello del Milan sembra essere solo un interessamento lontano dallo stipulare offerte, ma qualora il prezzo dovesse calare la dirigenza rossonera potrebbe pensarci seriamente.

 LUIS ALBERTO: SUGGESTIONE ESTIVA O IPOTESI CONCRETA?

Arrivati all’ultimo nome, non potevamo non inserire Luis Alberto, punto fermo della Lazio degli ultimi anni.

Fresco di rinnovo con i biancocelesti, dopo l’addio di Inzaghi lo spagnolo ha nutrito un “mal di pancia” da mercato.

Infatti, Luis Alberto ha visto bene di non presentarsi al raduno biancoceleste senza motivare la sua scelta all’appena arrivato Maurizio Sarri.

Il tecnico lo ha quindi escluso dai convocati per il ritiro, cercando quantomeno di sollecitare una risposta dallo spagnolo, che è però rimasto ancora in silenzio.

Il numero 10 non è nuovo di questi malcontenti con l’ambiente Lazio, ecco perchè l’ennesimo tra questi potrebbe aver stancato anche la dirigenza.

Da Formello questo suo atteggiamento fa trapelare che ci possa essere aria di rottura, e di conseguenza Lotito potrebbe abbassare le pretese economiche per una sua eventuale cessione.

Ancora in piena età (28), il mago conosce bene il nostro campionato e potrebbe essere l’innesto perfetto per Pioli.

In questa stagione ha timbrato il cartellino del gol 9 volte, mettendo a segno solo 2 assist contro i 16 della stagione 19/20.

Il Milan resta vigile in attesa di sviluppi in casa Lazio, e se ci dovesse essere la piena volontà del giocatore di lasciare la capitale, la dirigenza rossonera potrebbe affondare il colpo.

I rossoneri rimangono attenti su ogni fronte di mercato, per capire realmente quale può essere il profilo più giusto per la trequarti milanista.

Maldini e Massara cercano l’affare, cosi da spendere il giusto ma far rendere molto, regalando alla corte di Pioli un campione adatto per le notti da Champions.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico