“La Verità” ha aperto, questa mattina,  la sua prima pagina con una notizia alquanto clamorosa. Il personaggio in questione è Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano, tornato da pochi giorni sulla panchina della Juventus dopo l’addio di 2 anni fa, sarebbe coinvolto in un’inchiesta portata avanti dall’antiriciclaggio per alcuni pagamenti sospetti dall’estero da parte dell’allenatore.

 

COSA E’ SUCCESSO?

Stando alle parole riportate questa mattina dal quotidiano, sono stati segnalati numerosi pagamenti dall’estero da parte di Allegri. La maggior parte di essi pare che provenga da una società maltese. Quest’ultima sarebbe inoltre accusata di raccolta illecita di giocate e sotto inchiesta per truffa aggravata, evasione e rapporti con la ‘ndrangheta.

Bankitalia sta portando avanti le indagini, mirando ad alcune “operazioni sospette” dell’allenatore della Juventus. I “risk manager” bancari hanno infatti scoperto che Allegri ha speso oltre 350mila euro in due casinò esteri. Le cifre precise si aggirano intorno ai 500mila euro, e gli acquisti fatti con la carta di credito dal tecnico bianconero sarebbero stati effettuati tra Luglio 28 e l’1 Agosto 2019. Gli esperti degli istituti hanno definito gli importi accreditati all’allenatore livornese come possibili vincite. Resta da capire se queste riguardano il Calcio o altro.

Allegri durante il suo periodo alla Juventus (Pic by: cacliomercato.com)

 

COSA RISCHIANO ALLEGRI E LA JUVENTUS?

L’inchiesta è ancora alle fasi inziali, e tante circostanze andranno definite con il tempo. Se le prove che potrebbero incastrare Massimiliano Allegri si dovessero rivelare veritiere, allora il tecnico toscano potrebbe rischiare grosso. Dal punto di vista di un eventuale processo sportivo, le pene possono andare da una semplice ammenda ad una squalifica dal campo per un determinato periodo di tempo, o addirittura la radiazione. Le pene ovviamente saranno stabilite in base alla gravità dei fatti.

Per quanto riguarda la Juventus, la società è al momento estranea ai fatti. L’unico nesso tra il club e la vicenda sono gli acquisti con la carta di credito che Allegri avrebbe effettuato tra Luglio 2018 e Maggio 2019, periodo in cui il tecnico sedeva sulla panchina della società piemontese. Solo il proseguire delle indagini ci dirà se la vicenda riguarderà solo l’allenatore oppure anche il club era conoscenza delle azioni del tecnico.

TURIN, ITALY – JANUARY 22: Juventus FC head coach Massimiliano Allegri looks on during the Serie A match between Juventus FC and SS Lazio at Juventus Stadium on January 22, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

(immagine in evidenza: TheNewYorkTimes.com)