Connect with us

Flash News

Allegri scioglie ogni dubbio: “Dybala? Vi dico se domani partirà titolare!”

Pubblicato

:

Allegri

Il Derby d’Italia. Juventus e Inter, una rivalità eterna che dura da 243 incontri ufficiali.

L’attesa è tanta per il fischio d’inizio di domani sera all’Allianz Stadium, la casa della Vecchia Signora. Il big match, che chiuderà la 31°giornata del campionato, potrebbe rivelarsi decisiva per il rush finale in questa lotta scudetto così avvincente.

L’Inter di Simone Inzaghi arriverà a Torino dopo un periodo di crisi da 7 punti in 7 partite, costato ai nerazzurri il primo posto della classifica che sembrava al sicuro. La Juventus invece, dopo un inizio a dir poco deludente, è reduce da 16 risultati utili consecutivi che hanno ridotto notevolmente la distanza dalla vetta: i 3 punti saranno vitali per continuare a sognare.

Massimiliano Allegri è in conferenza proprio in questi minuti; ecco qui i punti chiave esposti dal tecnico livornese:

Il Derby d’Italia

“Quando ci sono queste partite, il derby d’Italia, non sai cosa può succedere. L’Inter, insieme a Napoli e Milan, è una candidata a vincere lo Scudetto, sono loro i campioni d’Italia e domani dobbiamo fare una grande prestazione per continuare il percorso iniziato e cercare di consolidare il quarto posto. Io parlo solo per la Juventus, bisogna rimanere concentrati e domani sera vedremo in che posizione saremo. Non giochiamo per far perdere lo Scudetto all’Inter, ma per far punti per arrivare nelle prime quattro perché il nostro obiettivo è giocare la Champions”.

Condizione della rosa

“Domani chiarirò gli ultimi dubbi sulla formazione. Ora possiamo dire che stiamo bene, ma domani dobbiamo giocare questa partita al meglio. Per quanto riguarda i giocatori recuperati, Chiellini è già rientrato, Bonucci verrà in panchina ma è indietro, Zakaria e Alex Sandro sono recuperati e potrebbero partire titolari. Danilo difficilmente giocherà a centrocampo e sarà un dispiacere far stare fuori qualcuno. Ci servono energie fresche per questo finale di stagione”.

Dybala sì o Dybala no?

“Tagliamo la testa al toro subito. Domani Dybala gioca. Arrivabene ha parlato chiaramente, io ho dato una risposta oggi. Una volta fatte delle scelte sono quelle. Non è il primo caso di calciatore che cambia società. Non c’è solo lui, ce n’è altri a scadenza. Dobbiamo stare concentrati, ve lo ripeto. Mancano 50 giorni circa a maggio per raggiungere i nostri obiettivi”.

Su Inzaghi

“Sta facendo un’ottima stagione ma c’è casualità, lui è più fortunato nelle partite secche. Speriamo che sia più fortunato io domani, la squadra. Ci sarà il 100% per i tifosi per la prima volta, lo stadio è sold out. Tra l’altro, Inter-Juventus è stata l’ultima partita pre-Covid a porte chiuse e la prima che si rigioca a parte aperte, sarà emozionante”.

Le parole di Elkann

“Mi hanno fatto molto piacere. Io sono sempre stato sereno perché lui non ha mai fatto mancare la sua presenza. Sappiamo quanto la Juve sia importante per la famiglia. Sono partiti tutti insieme cercando di costruire un futuro per riportare la Juve a vincere nel più breve tempo possibile. Quest’anno siamo cresciuti molto ma non abbastanza per vincere: l’anno prossimo dobbiamo farci trovare ai blocchi di partenza in una situazione migliore, anche col rientro a pieno regime di Federico Chiesa. Facciamo un passetto alla volta”.

Le aspirazioni di Juve e Inter sono legate ad un sottile filo rosso. Sarà una domenica di fuoco.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Marocco-Spagna, le formazioni ufficiali: Morata in panchina!

Pubblicato

:

Pronostico Marocco-Spagna

Quest’oggi, alle ore 16, all’Education City Stadium andrà in scena il penultimo match valido per gli ottavi di finale del Mondiale in Qatar. Il Marocco, vincitore del gruppo F ai danni di Belgio e Canada, affronterà la Spagna, arrivata seconda nel gruppo E in cui ha trionfato il Giappone.

Luis Enrique conferma Rodri in difesa in coppia con Laporte, sulla fascia destra, invece, Llorente vince il ballottaggio con Azpilicueta. A centrocampo agirà il tridente del Barcellona composto da Busquets, Pedri e Gavi, mentre davanti c’è Asensio dal primo minuto con Dani Olmo e Ferran Torres ai suoi lati. Il Marocco schiera Amallah nel trio di centrocampo con Amrabat e Ounhai. In attacco confermati Ziyech, En-Nesyri e Boufal.

Marocco (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Llorente, Rodri, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Asensio, Dani Olmo. Ct. Luis Enrique

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rinnovo Skriniar, Inter ottimista: pronta una super offerta!

Pubblicato

:

Skriniar

In casa Inter, complice la sosta per il Mondiale in Qatar, le energie sono concentrate per il rinnovo del contratto di Milan Skriniar, in scadenza a giugno 2023.

Secondo quanto riportato da SportMediaset, i dirigenti nerazzurri sarebbero pronti ad offrire al calciatore un ingaggio da circa 6,5 milioni a stagione che con i bonus potrebbero raggiungere i 7.

Le modalità dell’offerta sarebbero le stesse che, circa un anno fa, hanno portato anche ai rinnovi di Brozovic e Lautaro Martinez.

Fondamentale per l’Inter chiudere questo rinnovo al più presto, possibilmente prima della ripresa del campionato e dell’inizio del calciomercato, per scacciare l’interesse di tanti club esteri, su tutti il PSG che ha già cercato Skriniar in estate con grande insistenza.

Continua a leggere

Flash News

Dionisi su Pinamonti: “Può far meglio, bisogna ripartire dalla partita di Torino”

Pubblicato

:

Dionisi

In casa Sassuolo, dopo una prima parte di stagione più che discreta, Alessio Dionisi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per fare il punto della situazione. Si è soffermato molto sulla figura di Andrea Pinamonti, parlando anche del futuro dei neroverdi in campionato.

Ha fatto riferimento soprattutto a una partita in particolare, da dove riprendere per continuare a fare bene: “Quella contro il Torino a Torino. Avevamo defezioni importanti, ha esordito D’Andrea, ragazzo del 2004, che veniva dalla Primavera, e la squadra si è compattata, cosa che non ha fatto nelle ultime partite”. Poi, come già detto in precedenza, ha parlato del suo numero 9: “Io mi aspetto tanto da Andrea, deve crescere perché può fare meglio. Ha fatto alcune prestazioni più generose che buone a livello tecnico: anche a lui questa sosta servirà per creare una condizione che deve trovare”.

Continua a leggere

Flash News

Hellas Verona, Zaffaroni: “Sono orgoglioso per l’incarico ricevuto e consapevole delle difficoltà”

Pubblicato

:

Verona

Marco Zaffaroni si è presentato per la prima volta ai canali ufficiale dell’Hellas Verona.

Il nuovo allenatore della società gialloblu sarà affiancato da Salvatore Bocchetti, che negli ultimi mesi occupava proprio questo ruolo.

Ecco le prime parole del tecnico lombardo: “Ringrazio il Presidente Maurizio Setti, il Responsabile Area Tecnica Francesco Marroccu e il Direttore Sportivo Sean Sogliano per la fiducia che mi hanno dimostrato. Sono orgoglioso per l’incarico ricevuto e consapevole delle difficoltà che tutti insieme dovremo affrontare e superare, per provare a risalire in classifica. Concentrerò tutte le mie forze e le mie energie al campo insieme a mister Bocchetti, a tutto lo staff e ai giocatori. Questa lunga pausa di campionato ci permetterà di conoscerci bene e lavorare al meglio, per farci trovare pronti alla ripresa del campionato, mercoledì 4 gennaio”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969