Connect with us
Ancelotti, il retroscena con l'arbitro dopo Napoli-Atalanta

Flash News

Ancelotti, il retroscena con l’arbitro dopo Napoli-Atalanta

Pubblicato

:

La partita tra Napoli-Atalanta di due sere fa è diventata un caso. Finita con un pareggio per 2-2, si è portata dietro una scia di lunghe polemiche, che ancora pare non si sia dissolta. Tutto deriva da una scena in particolare: Llorente è stato atterrato, così sembrerebbe, in area di rigore da Kjaer, ma l’arbitro Giacomelli non ha sanziona il difensore e non ha concesso il tiro dal dischetto. Subito la rabbia ha scatenato gli azzurri, tra cui il tecnico Ancelotti, che dopo un botta e risposta con il direttore di gara si è visto alzare davanti agli occhi il cartellino rosso. Giacomelli infatti avrebbe chiesto all’allenatore di aiutarlo a placare gli animi, ma la risposta: “Ma non hai dubbio che possa essere rigore?” è bastata a far scattare l’espulsione.

Dopo la partita tuttavia, il direttore sportivo partenopeo Cristiano Giuntoli, avrebbe invitato Ancelotti al confronto con gli arbitri che hanno diretto la gara. Al centro della polemica è – come si può immaginare – il supporto del VAR, che non è intervenuto sul contatto in area, ritenendo questo regolare in linea con Giacomelli. A far sbottare di nuovo Ancelotti infatti, sarebbe stato proprio il Video Assistant Referee, Luca Banti, ex arbitro di 45 anni, che nel confronto post-partita sarebbe intervenuto, facendo scatenare il tecnico del Napoli con: “Ma scusa, perché parli tu? Non è stato lui a dirigere la gara…?“.

 

Fonte immagine in evidenza: profilo SSC Napoli.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Il ds dell’Empoli commenta la cessione di Bajrami: “Opportunità delle ultime ore”

Pubblicato

:

Bajrami

Il direttore sportivo dell’Empoli Pietro Accardi ha parlato ai microfoni in conferenza stampa. Tante le tematiche trattate: dal mercato appena concluso e, nello specifico, la cessione di Bajrami. Di seguito le dichiarazioni.

LE CAUSE DELLA CESSIONE DI BAJRAMI – ” La sua cessione nasce appunto da un’opportunità delle ultime ore, abbiamo deciso di accontentare il giocatore perché dopo lo scorso campionato sicuramente le sue aspettative erano diverse. Abbiamo ritenuto opportuno che questa fosse la giusta chiusura per un ragazzo che ha dato tanto“.

IL GIUDIZIO AL MERCATO APPENA CONCLUSO – “Abbiamo ragionato prettamente su questa stagione. C’è ancora tanta strada da fare e abbiamo cercato di mettere dentro giocatori funzionali per quello che è il calcio del nostro allenatore”.

Continua a leggere

Coppa Italia

Polemiche dopo Roma-Cremonese: la Sud rifiuta le scuse dei giocatori!

Pubblicato

:

Roma

A volte, scusarsi non basta. Chiedere conferma ai giocatori della Roma. Tutta la squadra, infatti, dopo la brutta eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Cremonese, si è diretta sotto la Curva Sud per scusarsi con i propri tifosi. Proprio a causa del match non particolarmente brillante, la tifoseria non ha accettato il tentativo di riavvicinamento da parte dei calciatori, che sono stati prontamente allontanati e cacciati.

Al termine di questo episodio, i tifosi hanno ricominciato a cantare il classico coro “Ale Roma Ale”. Il tutto per dimostrare il loro attaccamento alla maglia, anche dopo una partita così triste. A riportarlo è VoceGiallorossa.

Continua a leggere

Flash News

Rashford senza limiti: solo un giocatore ha fatto meglio di lui!

Pubblicato

:

Rashford

Marcus Rashford sta vivendo una stagione da sogno. Dopo alcune stagioni altalenanti, l’attaccante inglese si è ripreso il Manchester United a suon di gol e prestazioni sontuose.

In quest’annata il classe 1997 ha preso parte a 25 gol in tutte le competizioni (18 gol, 7 assist), il secondo numero più alto dopo Erling Haaland tra i giocatori della Premier League. In questo momento Marcus Rashford è tra i giocatori più dominanti del pianeta e lo sta dimostrando ogni volta che scende il campo. I red devils stanno vivendo la migliore stagione dopo l’addio di Sir Alex Ferguson e, gran parte di questi successi, vanno attribuiti alla stella inglese.

Continua a leggere

Flash News

Lukaku mette nel mirino il derby con un occhio al Porto a fine mese

Pubblicato

:

Lukaku

Romelu Lukaku punta a tornare definitivamente nelle gerarchie di Simone Inzaghi. Ieri è stato schierato titolare nel match di Coppa Italia vinto con l’Atalanta, anche se sembra ancora lontano dalla sua miglior forma. La nota positiva, però, sono i minuti messi nelle gambe nelle ultime settimane, fondamentali per arrivare pronto nella parte cruciale della stagione.

Domenica 5 febbraio, giorno del derby tra Milan e Inter, potrebbe partire di nuovo dal 1′ minuto. Secondo quanto riportato da Andrea Paventi di Sky Sport, sempre molto vigile sulle questioni dei nerazzurri, oltre al derby della Madonnina, la partita importante sarà quella con il Porto in Champions League. Queste le parole del giornalista.

Non c’è molto tempo per recuperare la migliore condizione. Lui ha bisogno di giocare tanto per mettere tanta benzina nei suoi muscoli, ma anche tanta condizione mentale. Simone Inzaghi gli darà più spazio possibile quando sarà possibile. Ovvio che per il derby lui sia in ballottaggio con Edin Dzeko e Lautaro Martinez, ma al momento i favoriti sono loro. Comunque la sensazione è che, gestendo bene il suo minutaggio, il belga possa arrivare in condizione per la gara con il Porto di fine mese. Lui quindi ha bisogno di giocare ma le esigenze della squadra vengono prima. Il suo secondo tempo contro l’Atalanta è stato molto confortante, Lukaku è apparso in crescita minuto dopo minuto”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969