Connect with us

Calcio Internazionale

Carlo Ancelotti, non solo Re in Europa: i trionfi in campionato

Pubblicato

:

Real Madrid

Grazie alla vittoria per 4-0 contro l’Espanyol, il Real Madrid ha vinto la Liga, la trentaquattresima in bacheca per i Blancos. Con questo successo, Carlo Ancelotti, è diventato l’unico allenatore a vincere i top cinque campionati europei, un record assoluto per uno degli allenatori più vincenti della storia del calcio. Le cinque vittorie sono arrivate in Italia con il Milan, in Inghilterra con il Chelsea, in Germania con il Bayern Monaco, in Francia con il PSG e appunto l’ultima con il Real Madrid.

1. MILAN, 2003-04

La stagione perfetta, dopo che nell’anno precedente era stata vinta la Champions League ai danni della Juventus. L’annata parte con gli acquisti di Cafù e Kakà, che vanno ad aumentare il tasso tecnico della rosa. Ancelotti, proprio per quella squadra, studia il modulo ad albero di Natale, il 4-3-2-1, con il brasiliano e Rui Costa a supporto di Sheva. Il campionato, soprattutto nella seconda parte di stagione, viene dominato, con i rossoneri che da gennaio non perdono più il primato, conquistando il tricolore, con la punta ucraina in stato di grazia, visti i 24 gol in Serie A.

2. CHELSEA, 2009-10

Il primo successo estero per il tecnico di Reggiolo. I Blues, scelgono l’ex Juventus e Parma per dimenticare Mourinho, passato all’Inter. Il calciomercato estivo non è accecante, visti i soli arrivi di Sturridge e Matic. La Premier League viene conquistata senza grandi patemi d’animo dal club inglese, con alcuni passi falsi in inverno, ma la testa della classifica è sempre a favore dei ragazzi di Ancelotti, che a fine anno conquistano il campionato, con il record di gol, ben 103 reti. Fondamentali nella stagione Lampard, Drogba e Malouda, autori di 22, 29 e 12 marcature ciascuno, senza tralasciare l’apporto di Anelka e Ballack.

3. PSG, 2012-13

Altro trionfo per il tecnico romagnolo, questa volta in Francia. I rossoblù, agli inizi del loro glorioso ciclo, spendono tanto sul mercato, acquistando Thiago Silva, Ibrahimovic, Lavezzi e Verratti, che vanno ad aggiungersi a Lucas, Matuidi, Alex, Pastore e Nenè, la spina dorsale della squadra. La Ligue 1, dopo un inziale momento di difficoltà ed ambientamento, alla fine viene conquistata con più di 10 punti sulla seconda classificata, portando dopo quasi venti anni Les Parisiens sul tetto di Francia. Decisivo, neanche a dirlo, l’attaccante svedese, capocannoniere della competizione con 30 reti.

4. BAYERN MONACO, 2016-17

Quarto campionato vinto, questa volta in Germania, con il club più titolato. Nel calciomercato arrivano Renato Sanches e Hummels, a fare da contorno ad una squadra stellare, che può vantare nomi del calibro di Neuer, Ribery, Lewandowski, Robben e Muller. Per Ancelotti, è un gioco da ragazzi gestire tutti questi campioni, ed infatti i risultati non tardano ad arrivare. Quasi venti punti dati al Lipsia secondo, il Bayern vince per l’ennesima volta la Bundesliga, con il bomber polacco come vice-capocannoniere con 30 reti, ma fondamentale l’apporto dell’ala olandese. 

5. REAL MADRID, 2021-22

Ed eccoci arrivati all’ultima vittoria, forse la più importante, perché arrivata dopo alcuni anni difficili di Carletto. Liga vinta con quattro giornate d’anticipo, 15 punti di distacco e quasi mai messa in discussione. Eppure i Blancos non hanno fatto un mercato faraonico, tutt’altro, con i soli arrivi di Camavinga e Alaba. Ancelotti ha avuto il merito di far esplodere definitivamente Vinicius jr., e far rendere Benzema come mai successo in carriera, 25 gol per il francese e 14 per il brasiliano, per una vittoria storica.

La storia da allenatore potrebbe non essere ancora lunga, però, come confermato da Ancelotti in un’intervista per Amazon Prime Video: “Potrei ritirarmi dopo il Real. Ma se il club mi tiene altri dieci anni, alleno altri dieci anni. Anche se vorrei fare tante cose che non ho avuto il tempo di fare: godermi i nipoti, fare qualche viaggio in posti dove non sono mai stato. Una Nazionale? Per il 2026 potrebbe essere, chissà.”

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Dove vedere Inter-Salisburgo in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Inter Salisburgo

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO IN TV E STREAMING – Ultimo test per l’Inter di Simone Inzaghi nel ritiro di Malta. Dopo la roboante vittoria per 6-1 contro i maltesi del Gzira con reti di Bellanova, Asllani, Calhanoglu, Gosens, Dimarco e Mkhitaryan, i nerazzuri dovranno ora affrontare un avversario ben più ostico, gli austriaci del Salisburgo.

Il match è in programma domani, 7 dicembre, a partire dalle 18, al Tony Bezzina Stadium. Inzaghi avrà un’altra opportunità di testare la condizione atletica dei giocatori che non hanno avuto l’opportunità di andare al Mondiale in Qatar. I vari Barella, Dimarco, Dzeko, Skriniar e Bastoni saranno dunque chiamati a mostrare la loro condizione durante la sfida.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, GLI AVVERSARI DEI NERAZZURRI

Gli avversari non sono da sottovalutare. Gli austriaci sono in testa al proprio campionato. Nonostante il terzo posto nel girone di Champions League, dietro a Chelsea e Milan, avranno comunque l’opportunità di rifarsi in Europa League, dove affronteranno un’altra italiana, la Roma di José Mourinho.

Al Salisburgo, inoltre, i giocatori di talento non mancano di certo. Come Noah Okafor, che il Milan di Pioli ha imparato a conoscere molto bene in Champions. O l’attaccante classe 2003 Benjamin Sesko, arrivato in prestito dal RB Lipsia. E il centrale serbo Strahinja Pavlovic, le cui prestazioni sono finite nel mirino di Juventus e Roma.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO

Per i tifosi nerazzuri che vorranno seguire la propria squadra anche in questa amichevole, il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Inter. La visione dell’incontro sarà però disponibile solo a pagamento, al prezzo di €3,49.

Il match non sarà inoltre trasmesso in tv. Quindi, la sola occasione per non perdere l’appuntamento è quella di sintonizzarsi sulla pagina facebook dei nerazzuri a partire dalle 18 di domani.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, LE PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Bellanova, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Carboni, Dzeko.

Allenatore: Simone Inzaghi.

Salisburgo (4-3-1-2): Köhn; Wöber, Pavlovic, Bernardo, Dedic; Kjaergaard, Seiward, Sucic; Adamu; Okafor, Sesko.

Allenatore: Matthias Jaissle.

 

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Marocco-Spagna, le formazioni ufficiali: Morata in panchina!

Pubblicato

:

Pronostico Marocco-Spagna

Quest’oggi, alle ore 16, all’Education City Stadium andrà in scena il penultimo match valido per gli ottavi di finale del Mondiale in Qatar. Il Marocco, vincitore del gruppo F ai danni di Belgio e Canada, affronterà la Spagna, arrivata seconda nel gruppo E in cui ha trionfato il Giappone.

Luis Enrique conferma Rodri in difesa in coppia con Laporte, sulla fascia destra, invece, Llorente vince il ballottaggio con Azpilicueta. A centrocampo agirà il tridente del Barcellona composto da Busquets, Pedri e Gavi, mentre davanti c’è Asensio dal primo minuto con Dani Olmo e Ferran Torres ai suoi lati. Il Marocco schiera Amallah nel trio di centrocampo con Amrabat e Ounhai. In attacco confermati Ziyech, En-Nesyri e Boufal.

Marocco (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Llorente, Rodri, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Asensio, Dani Olmo. Ct. Luis Enrique

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rinnovo Skriniar, Inter ottimista: pronta una super offerta!

Pubblicato

:

Skriniar

In casa Inter, complice la sosta per il Mondiale in Qatar, le energie sono concentrate per il rinnovo del contratto di Milan Skriniar, in scadenza a giugno 2023.

Secondo quanto riportato da SportMediaset, i dirigenti nerazzurri sarebbero pronti ad offrire al calciatore un ingaggio da circa 6,5 milioni a stagione che con i bonus potrebbero raggiungere i 7.

Le modalità dell’offerta sarebbero le stesse che, circa un anno fa, hanno portato anche ai rinnovi di Brozovic e Lautaro Martinez.

Fondamentale per l’Inter chiudere questo rinnovo al più presto, possibilmente prima della ripresa del campionato e dell’inizio del calciomercato, per scacciare l’interesse di tanti club esteri, su tutti il PSG che ha già cercato Skriniar in estate con grande insistenza.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Tite e la “danza del piccione”: “Nessuna mancanza di rispetto”

Pubblicato

:

Tite, allenatore della Selecao, risponde alle critiche a sfavore delle varie esultanze di ieri sera, in particolare quella che lo ha visto coinvolto dopo il terzo gol, nella cosiddetta “danza del piccione” ideata da tempo da Richarlison.

“NON HO MANCATO DI RISPETTO A NESSUNO”

Il ct dei verdeoro ha sentito il dovere di precisare: “Ci sono sempre persone cattive che lo vedono come una mancanza di rispetto. Ho detto ai giocatori di nascondermi un po’ per non dare troppo all’occhio. Non volevo che avesse altra interpretazione se non la gioia per il gol segnato, per il risultato e la prestazione. Mai quella di mancare di rispetto all’avversario o a Paulo Bento, per il quale ho grande rispetto”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969