Per un attaccante che esce, c’è un attaccante che entra. Il Kun Agüero ha lasciato quella che è stata la sua casa per ben dieci anni; dal 2011, con quel gol nei minuti di recupero che ha regalato un’insperata Premier al popolo citizens, al 2021, con quelle lacrime finali per il grande sogno Champions sfuggito in una notte portoghese.

A Pep Guardiola serve un attaccante. Lo sanno tutti nell’ambiente City. Per mesi, il Manchester ha giocato senza una vera e propria prima punta in questa stagione. Con un Agüero spesso ai b0x e un Gabriel Jesus che ha mai convinto al 100%, alla fine, l’unica soluzione era lo spazio: tanti giocatori mobili che si alternavano, con movimenti fantastici e continui, nel ruolo di attaccante.

Fonte immagine: AP Photo/Dave Thompson

 

Questa tattica ha enormemente funzionato, vista la stagione del Manchester City. Ma per continuare a crescere c’è bisogno di un vero nove, sempre tecnico e funzionale al gioco dell’allenatore catalano; senza dimenticare di affidarsi principalmente a una prima punta. Il top sarebbe arrivare al fenomenale Harry Kane, in uscita dal Tottenham per suo volere. Piccolissimo problema, però: gli Spurs non scendono sotto i 100 milioni. Nonostante ciò, l’alternativa esiste.

La seconda scelta si chiama André Silva. Attaccante meteora del Milan nella stagione 17-18, in Germania è esploso senza freni. In quest’annata è stato il miglior attaccante “umano” del campionato tedesco, visto che Lewandoski ha preso le vesti di un extraterrestre. 28 gol in 32 partite. I numeri parlano chiaro. Tecnica ma anche presenza in area di rigore. Attaccare in profondità, ma anche venire incontro a giocare. Attaccante che sta diventando sempre più completo.

Fonte immagine: profilo ufficiale Twitter @andresilva19

 

Secondo la Bild, il City potrebbe spostare 40 milioni di euro dalle sue casse verso quelle dell’Eintracht; giusto quelli richiesti dalla società tedesca. Tanti ma non troppi, visto quello che ha fatto quest’anno l’attaccante portoghese. O Kane o l’alternativa Silva o addirittura entrambi. Una cosa è certa: Guardiola, finalmente, potrà avere il suo attaccante.

Fonte immagine di copertina: profilo Twitter Andre Silva