Connect with us

Calcio Internazionale

Andrés Iniesta a MARCA: “Mi piacerebbe diventare allenatore”

Pubblicato

:

Seduto sull’erba a piedi scalzi, triste ed emozionato tra le luci spente del Campo Nou: l’ultima partita di Andrés Iniesta con il Barcellona ha regalato un’immagine iconica all’immaginario del gioco del pallone. Il campione ha giocato 19 stagioni e 650 partite in blaugrana e a maggio 2018 ha detto addio al calcio europeo.

Il giornale spagnolo  MARCA lo ha intervistato e Iniesta, oltre a parlare del calcio giapponese, dove adesso gioca, ha svelato che nel futuro non gli dispiacerebbe allenare.

Sì, per adesso posso dire che vorrei diventare allenatore, ma è come tutto… Possiamo apprezzare molte cose, poi quelle che sono fatte e quelle che potranno essere fatto sono altre. Per ora ho la testa per giocare, per cercare di mantenere l’illusione e il desiderio di rimanere in campo. Da lì vedremo, ma è qualcosa che penso di poter provare“.

L’Illusionista fantastica poi sul gioco che potrebbe avere la sua squadra:

Ho imparato molte cose durante la mia carriera da diversi allenatori che mi hanno segnato, ma soprattutto quello ad avermi colpito è l’idea di gioco. Penso che in una mia ipotetica squadra ci sarebbero molti tiri. Ma il calcio è sempre in evoluzione e devi adattarti a tutte le situazioni. Tutti gli allenatori che avevo Barça erano contrassegnati dallo stesso denominatore comune: volevano dominare, combinare, giocare da dietro, cercare la superiorità… Queste sono le cose con cui ho vissuto, e vorrei continuare a battere questa strada“.

Infine alla domanda: “Ci sarà un altro Iniesta?“, il campione spagnolo risponde:

No, non ci sarà un altro Iniesta. Semplicemente perché nessun talento è uguale a un altro. I miei idoli erano Guardiola e Laudrup, ma non sono diventato come loro“.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram Andrés Iniesta. 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Mertens polemico post Marocco: “Il fallo non c’era”

Pubblicato

:

Ghana

Dries Mertens è intervenuto ai microfoni di Rai Sport dopo la sconfitta contro il Marocco. L’ex attaccante del Napoli ha analizzato la prestazione, soffermandosi sull’episodio del primo gol della Nazionale africana.

L’attaccante belga ha dichiarato:

“Abbiamo iniziato bene, poi loro hanno segnato su fallo che secondo me non c’era. Noi abbiamo fatto il nostro, secondo me abbiamo avuto le migliori occasioni. La sconfitta in chiave qualificazione pesa tanto”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

[VIDEO] Zenit-Spartak Mosca finisce in rissa: 6 espulsi!

Pubblicato

:

In Russia si sta giocando la Coppa di Lega. Il match odierno tra Zenit San Pietroburgo e Spartak Mosca è stato a dir poco incredibile, ma non per delle gesta dei giocatori in campo. Nei minuti di recupero, sul risultato di 0-0, è scoppiata una rissa che ha portato a ben sei espulsi, tre per parte. Per lo Zenit i tre giocatori espulsi sono stati Barrios, Malcolm e Prado, per lo Spartak Mosca Nicholson, Selikhov e Sobolev.

Il match è finito ai calci di rigore con la vittoria per 4-2 dello Zenit. Decisivo il rigore realizzato da Bakaev.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rodri commenta il suo nuovo ruolo: “Da centrale mi trovo bene”

Pubblicato

:

Delph

Al termine del match contro la Germania, il centrocampista spagnolo Rodri ha parlato ai microfoni di La1.

Il calciatore del Manchester City si è soffermato sul suo nuovo ruolo di difensore centrale:

“Cerco di imparare ogni giorno, è un ruolo diverso ma mi trovo bene con i miei compagni. Capisco il ruolo e l’importanza che devo dare alla squadra”.

Poi, sulla partita:

Sul gol potevamo fare meglio, ma Musiala è stato anche fortunato sul rimbalzo. Sapevamo che sarebbe stato complicato: i tedeschi sono molto forti, ma abbiamo giocato bene e preso un punto che ci permette di arrivare alla sfida col Giappone con le massime garanzie”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Luis Enrique post Spagna-Germania: “Abbiamo cercato di fare il nostro gioco”

Pubblicato

:

Luis Enrique

Al termine di Spagna-Germania, il tecnico spagnolo Luis Enrique ha analizzato il match ai microfoni della RAI, commentando il pareggio maturato tra le due Nazionali.

L’ex allenatore di Barcellona e Roma ha dichiarato:

“Oggi è stata una partita molto difficile, i tedeschi giocano bene e pressano forte. Abbiamo cercato di fare il nostro gioco, abbiamo fatto degli errori sul risultato di 1-0. Siamo contenti perché siamo primi nel girone ma non abbiamo ancora fatto nulla”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969