Connect with us
Aprire gli occhi

La nostra prima pagina

Aprire gli occhi

Pubblicato

:

Team Numero Diez

Aprire gli occhi. Saper dare il giusto valore a ciò che hai, a ciò che ti sta attorno. Sfruttare le opportunità. Queste cose le sa bene Anthony Modeste, bomber del Colonia. Uno che in estate poteva prendere la via del Dio Denaro, ma che invece ha deciso di restare in Germania, dove quest’anno sta vivendo la miglior stagione della sua carriera.

IL RETROSCENA

Come tanti altri attaccanti negli ultimi anni, anche Modeste poteva finire in Cina. In estate, quando ci furono i primi interessamenti, e soprattutto nella sessione di mercato invernale, quando dopo diversi gol in Bundesliga il suo nome ha cominciato a far strabuzzare qualche occhio. Le cifre per il cartellino si sono addirittura avvicinate ai 40 milioni di euro. Ma il francese sa bene che prima dei soldi vengono altri valori, e ha rifiutato senza la minima titubanza. Anzi, ha rinnovato ben presto il contratto con i caproni fino al 2021. In un’intervista ai media tedeschi, si è espresso così su questo retroscena di mercato:

“Ho ricevuto una mega offerta, ma i soldi non sono importanti. La famiglia sì, è la cosa più importante che ho. Mio figlio ha problemi seri di salute e la Germania per lui è ideale. Anche più della Francia, sicuramente più della Cina”.

Ma la Cina non è l’unica ad aver messo gli occhi su di lui. Per l’attaccante classe ’88, prima del passaggio alla squadra di Peter Stöger, si era interessata la Sampdoria. Ora si stanno facendo avanti alcuni importanti club europei, come l’Arsenal e l’ambizioso Marsiglia di Rudi Garcia. Lui per ora ha detto di no. Anche perché il suo Colonia, sesto in classifica, può sognare l’Europa.

LA CARRIERA: GLI ALTI E BASSI IN FRANCIA

Certo, il percorso calcistico di Modeste finora non è stato tutto rose e fiori. Forse è proprio grazie alle difficoltà che è riuscito a temprare il suo carattere ostinato. Cresciuto nelle giovanili del Nizza, fa il suo esordio in Ligue 1 proprio con la maglia rossonera nel 2007. In 42 presenze, collezionate in due stagioni, segna però solo 5 gol. Viene quindi mandato a farsi le ossa all’Angers, che milita nel campionato cadetto, e qui la sua media-gol ha modo di impennare. In 37 presenze mette a segno 20 reti, piazzandosi al secondo posto della classifica marcatori dietro a Giroud (21). Si di lui mette gli occhi il Bordeaux, che nell’estate del 2010 lo acquista per 3,5 milioni di euro. Nella prima stagione mette a segno 12 gol tra tutte le competizioni (miglior marcatore della squadra), ma l’anno dopo non riesce a ripetersi (3 gol in 15 presenze) e viene ceduto in prestito semestrale al Blackburn. L’esperienza inglese, però, è un vero e proprio flop (0 gol in 8 presenze). La stagione successiva viene ceduto a titolo temporaneo al Bastia e, come tre anni prima, il prestito gli fa bene: trascina la squadra alla salvezza con 15 gol. Ma il Bordeaux non ha intenzione di puntarci e lo cede all’HoffenheimTony sbarca in Germania.

IN TERRA TEUTONICA

Alla prima stagione nel nuovo campionato, Modeste mette a segno 14 gol in 33 presenze tra campionato e coppe. La già agguerrita concorrenza (Firmino, Volland e Schipplock) viene però arricchita la stagione successiva dall’arrivo dell’ungherese Szalai, che riduce il minutaggio del francese. Chiude la stagione con 9 gol totali a segno. Ancora una volta, dopo due stagioni, Modeste cambia casacca e passa al Colonia. Con la maglia biancorossa ha trovato la sua dimensione. 15 gol in campionato lo scorso anno (18 gol in 36 presenze totali), oggi è a quota 22 (24 stagionali) in 27 presenze. In una splendida corsa a tre, si gioca il titolo di capocannoniere con Aubameyang (25) e Lewandowski (24), non proprio due qualunque. Da qualche mese ormai, quando esulta mima un binocolo con le mani. Il significato? Chi lo sa: forse per indicare come ora riesca a vedere la porta molto meglio di prima, forse mostra irrisoriamente la distanza rispetto agli altri attaccanti del campionato o, come probabile, è semplicemente un modo folcloristico di celebrare.

ANTHONY COME DIDIER?

“Didier Drogba è il mio idolo. È il prototipo dell’attaccante completo. Mi ispiro molto a lui”

E in effetti, Modeste ha più di un punto in comune con il campione ivoriano. Una stazza imponente (1,88m l’ivoriano, 1,90m il francese) accompagnata da uno scatto in velocità importante, il ruolo (il centravanti, ovviamente), la grande dedizione e un’esplosione arrivata dopo diverse stagioni. Certo, il palmarés di Didier parla da solo, ma chissà che anche il centravanti del Colonia non si possa togliere delle importanti soddisfazioni nei prossimi anni. Sottrarre lo scettro di capocannoniere a Lewandowski potrebbe essere una.

NUMERI A CONFRONTO

Tra i numeri 9 francesi, solo Lacazette (23 gol) ha segnato più di Modeste. Il terzo gradino del podio è occupato dall’ex parigino Hoarau, ora in forza agli svizzeri dello Young Boys: a quota 18 gol. Ci sono poi Moussa Dembélé (17 gol), Gomis (16 gol), Griezmann (14 gol) e il baby fenomeno Mbappe (12 gol). Un po’ staccati Gameiro (10 gol) e Giroud (9 gol). Nonostante i numeri siano dalla sua parte, Modeste è ancora in attesa della prima chiamata in nazionale.

Ad aprire gli occhi, allora, potrebbe essere anche Didier Deschamps. Certo la scelta è ampia (anche troppo, verrebbe da dire) e tra gli esclusi è dunque inevitabile che ci sia qualche nome importante. Lo stesso Lacazette manca da un anno in nazionale pur avendo medie da top player e anche Benzema (a cui il ct non ha chiuso del tutto le porte dopo lo scandalo Valbuena) aspetta il ritorno. Insomma, per guadagnarsi la bleu Modeste è costretto a mantenere le medie attuali, cosa che potrebbe comunque non bastare. Nel mentre però, Didier, tieni gli occhi bene aperti!

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Audero sulla prestazione dell’Inter: “Bravi a finalizzare, campo non perfetto”

Pubblicato

:

Emil Audero portiere Inter Serie A Coppa Italia Champions League

Emil Audero ha collezionato i suoi primi novanta minuti in Serie A tra i pali dell’Inter e lo ha fatto portando a casa un altro cleen sheet per la capolista. Nel post-partita della gara vinta per 0-4 contro il Lecce al Via del Mare, l’estremo difensore dei nerazzurri si è concesso a Inter Tv per analizzare il match. Di seguito le sue parole.

DIFFICILE PALLEGGIARE SU QUESTO CAMPO – “Devo dire che è stata una partita viva fino all’ultimo, loro portavano questa pressione aggressiva. Noi siamo stati bravi nonostante un campo non perfetto che non ciò permetteva di palleggiare nel miglior modo. Siamo stati bravi a finalizzar quando arrivavamo vicini alla loro porta“.

CONTRIBUTO SUL GOL DI FRATTESI – “È un’azione che proviamo spesso, sono felice se l’azione inizia da me e finisce con un gol. Sono soddisfatto dell’azione e del risultato”.

LAVORO DA SECONDA LINEA – “Quest’anno è un anno importante sotto tanti punti di vista, c’è la possibilità di allenarsi con dei giocatori di un livello superiore alla media, posso imparare e arricchire il mio bagaglio personale. Non è facile non trovare la continuità che in un portiere è importante, ma proprio per questo bisogna cercare di riproporre il lavoro nella quotidianità. Solo così uno può farsi trovare pronto quando viene chiamato. Oggi secondo me non c’erano le condizioni perfette dal punto di vista del manto erboso, capita spesso in questa stagione per il clima di trovare dei campi non perfetti”.

Continua a leggere

Flash News

Florenzi dopo Milan-Atalanta: “Volevamo i tre punti, ci è mancato il guizzo finale”

Pubblicato

:

Florenzi Milan

A San Siro, Milan e Atalanta pareggiano per 1-1 nel big match della 26ª giornata. Al termine della sfida, importantissima per le zone europee della classifica, ha parlato Alessandro Florenzi. Di seguito le parole del terzino rossonero ai microfoni di Sky Sport.

LA PARTITA – “È mancato che è finita 1-1 invece di 2-1. Ci è mancato il guizzo finale, però abbiamo fatto veramente una grande partita. Usciamo senza rimpianti stasera. È ovvio che volevamo i tre punti, ma mi sono fermato un po’ con i ragazzi ed ho detto loro che dobbiamo essere soddisfatti per la partita di stasera, perché se giochiamo così tutte le partite allora difficilmente avranno la meglio su di noi gli avversari”.

EQUILIBRIO – “È ovvio che il vero Milan sia quello di questa sera, come è ovvio che ci sono anche gli avversari. Ho visto oggi un pezzetto del Rennes, che ha fatto un grande risutlato a Parigi, li hanno ripresi all’ultimo su rigore. Questo significa che chi abbiamo affrontato non erano sicuramente brocchi, però quando sono venuti qui gli abbiamo fatto 3 a 0. Bisogna anche avere un po’ d’equilibrio”.

LEAO – “È stanco, perché ha dato tanto alla squadra, così come siamo stanchi un po’ tutti. Adesso abbiamo 5 giorni prima della prossima partita che sappiamo non sarà facile, perché dobbiamo andare all’Olimpico contro la Lazio, però adesso abbiamo dato una buona identità questa sera e dobbiamo continuare su questa strada”.

SACRIFICIO – “Loro all’inizio venivano con Ederson su di me poi hanno spostato Ruggeri, ed abbiamo tenuto Bennacer alto per creare spazio per Olivier (Giroud n.d.r) visto che loro arrivavano forte uomo contro uomo. Secondo me dobbiamo migliorare è l’uno contro uno in fase difensiva. Quel sacrificio stasera c’è stato. Anche perché far fare una partita del genere all’Atalanta non è semplice”.

Continua a leggere

La nostra prima pagina

“INTER DA PAURA” – La Rassegna del Diez

Pubblicato

:

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORTPrima Pagina La Gazzetta dello Sport 26/02/2024

 

CORRIERE DELLO SPORTPrima Pagina Corriere dello Sport 26/02/2024

TUTTOSPORTPrima Pagina Tuttosport 26/02/2024

 

 

L’EQUIPEPrima Pagina L'Equipe 26/02/2024

 

MARCAPrima Pagina Marca 26/02/2024

 

 

 

 

 

DAILY EXPRESSPrima Pagina Daily Express SPORT 26/02/2024

 

THE DAILY TELEGRAPHPrima Pagina The Daily Telegraph SPORT 26/02/2024

 

 

Continua a leggere

La nostra prima pagina

Le partite di oggi: il programma in TV e streaming

Pubblicato

:

partite

LE PARTITE DI OGGI: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING – Dove vedere in TV e streaming le partite di Serie A, Serie B, Coppa Italia, Supercoppa Italiana, Primavera 1, Premier League, LaLiga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Europa League, Conference League, Youth League, Nations League, le gare delle nazionali e le amichevoli internazionali? Numero Diez presenta il programma dettagliato delle partite di oggi e dei prossimi tre giorni con i canali TV e streaming di riferimento.

LE PARTITE DI OGGI, LUNEDÌ 26 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 18:30 Roma-Torino (Serie A) [DAZN]

Ore 20:45 Fiorentina-Lazio (Serie A) [DAZN]

Ore 21:00 West Ham-Brentford (Premier League) [Sky]

Ore 21:00 Girona-Vallecano (LaLiga) [DAZN]

LE PARTITE DI OGGI, MARTEDÌ 27 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 18:15 Ascoli-Brescia (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 18:15 Reggiana-Sudtirol (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Catanzaro-Bari (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Lecco-Como (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Palermo-Ternana (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Parma-Cosenza (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Sampdoria-Cremonese (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 21:00 Luton-Manchester City (FA Cup) [DAZN]

Ore 21:30 Real Sociedad-Mallorca (Copa del Rey) [Cronache di spogliatoio]

LE PARTITE DI OGGI, MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 18:00 Sassuolo-Napoli (Serie A) [DAZN]

Ore 20:30 Chelsea-Leeds United (FA Cup) [DAZN]

Ore 20:30 Pisa-Modena (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Spezia-Feralpisalò (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:30 Venezia-Cittadella (Serie B) [Sky, DAZN]

Ore 20:45 Inter-Atalanta (Serie A) [DAZN]

Ore 20:45 Wolves-Brighton (FA Cup)

Ore 20:45 Nottingham Forest-Manchester United (FA Cup) [DAZN]

Ore 21:00 Liverpool-Southampton (FA Cup) [DAZN]

LE PARTITE DI OGGI, VENERDÌ 1 MARZO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 20:30 Friburgo-Bayern Monaco (Bundesliga) [Sky]

Ore 20:45 Lazio-Milan (Serie A) [DAZN]

Ore 21:00 Monaco-PSG (Ligue 1) [Sky]

Ore 21:00 Celta Vigo-Almeria (LaLiga) [DAZN]

COME VEDERE LE PARTITE SU DAZN

Per vedere le partite su DAZN basta collegare l’app a una Smart TV di ultima generazione, oppure su console da gioco come Playstation/Xbox o altrimenti su dispositivi come Google Chromecast, Amazon Fire Stick Tv o TIMVISION Box. In alternativa, possiamo visualizzare DAZN da PC semplicemente aprendo un browser Web qualsiasi e portandoci sul sito Web della piattaforma. È possibile seguire gli eventi anche da smartphone scaricando l’apposita app da App Store e Google Play.

C0n DAZN è possibile vedere tutte le partite di Serie A e Serie B, la UEFA Europa League, la UEFA Europa Conference League, la UEFA Womens Champions League ed una selezione delle migliori partite de LaLiga e della FA Cup.

L’abbonamento “standard” consente di registrare fino a 6 dispositivi e consente la visione in contemporanea su massimo 2 dispositivi collegati ad una sola rete internet domestica. L’abbonamento “plus”, invece, consente di registrare fino a 7 dispositivi e di guardare in contemporanea su massimo 2 dispositivi collegati anche a reti internet diverse.

COME VEDERE LE PARTITE SU SKY

Per usufruire della visione delle partite su Sky bisogna aver sottoscritto un abbonamento almeno ad uno dei pacchetti che offre l’emittente. Una volta effettuato il collegamento alla parabola sarà disponibile la visione dei canali compresi nel pacchetto desiderato. Con Sky Calcio sarà possibile vedere la maggior parte delle partite di Serie A, mentre con Sky Sport sarà disponibile anche tutto il calcio internazionale, dalle competizioni nazionali a quelle internazionali. Con Sky Go, l’app di Sky, sarà possibile seguire anche fuori casa gli eventi previsti dal proprio pacchetto.

Inoltre dalla scorsa stagione, Sky permette di vedere tutte le partite della Serie A in co-esclusiva con DAZN sulla propria piattaforma, pagando un sovraprezzo di 7.5 euro, che consentirà l’attivazione dei canali Zona DAZN 1 e Zona DAZN 2, ai canali 214 e 215 di Sky.

Con Sky Sport è possibile vedere tutta la UEFA Europa League e la UEFA Europa Conference League, 121 partite a stagione (su 137 totali) di UEFA Champions League e una selezione delle migliori partite di Premier LeagueLigue 1 Bundesliga.

COME VEDERE LE PARTITE SU AMAZON PRIME

Per poter visionare le gare su Amazon Prime, il requisito fondamentale è aver sottoscritto l’abbonamento alla piattaforma di distribuzione. Basterà selezionare l’opzione di abbonamento direttamente dal sito di Amazon o dall’applicazione. Una volta confermato, si potrà accedere alla piattaforma streaming.

I contenuti saranno visibili da Smart TV o da dispositivi mobili, ovvero cellulari, tablet o computer portatili. Con Amazon Prime è possibile vedere la migliore partita del mercoledì di UEFA Champions League insieme agli highlights di tutte le partite.

COME VEDERE LE PARTITE SULLA RAI

La Rai trasmette le proprie gare in chiaro, per cui saranno disponibili le partite senza sottoscrivere nessun tipo di abbonamento: basterà essere muniti di un televisore e di un digitale terrestre. A seconda del canale dedicato, sarà possibile vedere la partita di turno su Rai 1, Rai 2, Rai 3 o RaiSport. Per quanto riguarda la diretta streaming, invece, si potrà vedere la partita su RaiPlay, accedendo al sito oppure scaricando l’app su qualsiasi dispositivo mobile.

COME VEDERE LE PARTITE SU MEDIASET INFINITY

Per visualizzare le partite trasmesse da Mediaset Infinity, così basterà scaricare l’app su qualsiasi dispositivo mobile e sottoscrivere l’abbonamento previsto. Dopodiché si potrà scegliere l’evento desiderato, che potrà essere seguito su Smart TV o sui dispositivi mobili dopo aver effettuato l’accesso con le proprie credenziali.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969