Connect with us
Argentina-Francia, i precedenti al Mondiale

La nostra prima pagina

Argentina-Francia, i precedenti al Mondiale

Pubblicato

:

Messi

Domenica 18 dicembre 2022 è fissato l’appuntamento con la storia: sarà ArgentinaFrancia, sarà Messi contro Mbappé, Sudamerica contro Europa. La 22ª finale dei Mondiali di calcio regalerà ad una delle due nazionali il terzo titolo della propria storia. Una sfida avvenuta solo tre volte nella storia della massima competizione internazionale.

Argentina-Francia: i precedenti

URUGUAY 1930 – Il primo confronto andò in scena nel Gruppo 1 della primissima edizione del Mondiale. In quell’occasione la spuntò l’Albiceleste, grazie alla rete di Luis Felipe Monti che valse l’1-0 finale. L’Argentina passò il turno, arrivando fino alla finale che la vedrà sconfitta per mano dei padroni di casa dell’Uruguay per 4-2.

ARGENTINA 1978 – Anche la seconda sfida tra le due nazionali fu disputata nella fase a gironi. Grazie ai gol di Passarella e Leopoldo Luque, con in mezzo una rete di Michel Platini, la Seleccion portò a due il numero di vittorie contro i francesi. In quell’edizione, la selezione di Luis Menotti conquistò la finale, battendo ai supplementari, per 3-1, l’Olanda del “calcio totale”.

RUSSIA 2018 – La più recente partita al Mondiale tra Argentina e Francia. Nell’ultima edizione del campionato del mondo, furono Les Coqs a trionfare per 4-3, agli ottavi di finale della competizione. Al sigillo iniziale di Antoine Griezmann, segue la rimonta argentina con Angel Di Maria e Gabriel Mercado. La straordinaria conclusione di Benjamin Pavard pareggia i conti che vengono, poi, definitivamente chiusi dall’uno-due terribile di Kylian Mbappé. Il gol di Aguero nel finale dà un’effimera speranza ai biancocelesti che dovranno arrendersi al triplice fischio.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Roma, El Shaarawy: “Dobbiamo continuare con questa mentalità! Gioco dove serve per la squadra”

Pubblicato

:

Roma

Nonostante la sconfitta contro il Napoli al Diego Armando Maradona, la prestazione della Roma fa sorridere Mourinho ed i suoi tifosi. La squadra ha giocato bene, tenendo testa alla compagine che comanda la Serie A per larghi tratti del match. Sugli scudi la prestazione di Stephan El Shaarawy, entrato nella ripresa al posto di Spinazzola, autore della rete del momentaneo pareggio.

Al termine del match, il Faraone ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

RUOLO“Questo mi chiede il mister, anche di pressare il terzino per poi tornare in posizione. Un ruolo che posso ricoprire anche se lo faccio per esigenza. Gioco dove serve per la squadra. Di natura sono più offensivo e facendo il quinto ho compiti diversi. Seguo il mister. Se mi chiedi dove preferisco giocare ti dico che preferisco avanti come a La Spezia”. 

PRESTAZIONE “Dispiace che oggi sia andata meno bene con la sconfitta ma dobbiamo continuare con questa mentalità. Abbiamo affrontato la squadra più forte del campionato e non è facile”. 

ZANIOLO“Non è facile ora parlare di un compagno che sta vivendo questa situazione. Non entro nel merito della vicenda, noi vogliamo pensare alla Champions che è il nostro obiettivo”.

Continua a leggere

Flash News

La certezza del Milan si chiama Giroud: rinnovo ad un passo

Pubblicato

:

Giroud

Il periodo nero del Milan non sembra volgere al termine. Dopo la sonora sconfitta rimediata all’Olimpico contro la Lazio (4-0), ieri i rossoneri sono stati surclassati in casa dal Sassuolo (2-5). In un periodo di profonde incertezze per la squadra campione d’Italia, si cerca di ripartire da uno dei pochi punti fermi: Olivier Giroud. In queste partite, il centravanti francese non ha di certo fatto mancare il proprio apporto, nonostante una forma fisica non brillante. Ieri, ha siglato la sua decima rete stagionale con la maglia del Milan.

La dirigenza rossonera ha intenzione di continuare a puntare sulle sue performances anche nella prossima stagione. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, Giroud è ad un passo dal prolungare il suo contratto con il Milan fino al 2024. Dunque, il trentaseienne attaccante continuerà ad essere una certezza per il Diavolo. 

Continua a leggere

La nostra prima pagina

Juve Stabia, parla Lucenti: “Non era facile preparare la gara! Merito dei ragazzi”

Pubblicato

:

Juve Stabia

Ieri la Juve Stabia ha ottenuto un’importante vittoria sul campo della Viterbese. La rete di Andrea Silipo ad inizio partita ha deciso l’incontro. Sulla panchina del club di Castellammare di Stabia sedeva Giorgio Lucenti, vice del dimissionario Leonardo Colucci, in attesa del nuovo tecnico. Al termine del match, ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa.

RISULTATO IMPORTANTE – “Nelle ultime prestazioni non è arrivato il risultato e oggi era importante farlo. I ragazzi hanno dato quantità e qualità. Il merito è tutto dei ragazzi perché in due giorni non ho potuto passare niente a loro. Non era facile preparare la gara”.

ALTOBELLI A CENTROCAMPO – “Ho deciso di far giocare Daniele Altobelli da regista ieri perchè volevo più esperienza in mezzo al campo, non perché Maselli non meritasse”.

PRESTAZIONE – “I ragazzi hanno continuato a fare quello che facevano in fase difensiva già prima ma sono stati bravi innanzitutto gli attaccanti a fare la prima pressione. Qualche rischio lo abbiamo corso ma nel secondo tempo abbiamo controllato bene e abbiamo anche rischiato di fare il secondo gol. Barosi è pronto anche per categorie superiori. Pandolfi ha fatto una gara di grande sacrificio e ha retto bene il confronto. Gli è mancato il gol ma è andato bene”.

Continua a leggere

Flash News

In Serie C finisce 0-0 fra Taranto e Gelbison, ma si attende un ricorso: la situazione

Pubblicato

:

Aquila Montevarchi

Nella giornata di ieri è andata in scena la sfida fra Taranto e Gelbison, valida per la 24a giornata del Girone C di Lega Pro. La partita è terminata con un pareggio a reti inviolate, ma il risultato potrebbe essere ribaltato. I pugliesi infatti faranno ricorso per un episodio avvenuto prima del fischio d’inizio.

Come riportato da Alfredo Pedullà infatti, un giocatore del club campano ha presentato, durante la procedura di riconoscimento, una fotocopia del proprio documento di identità, prendendo poi regolarmente parte al match. Questo però è contrario all’art. 71 delle NOIF (Norme Organizzative Interne della FIGC).

Se il reclamo dovesse essere accolto, il Taranto potrebbe vincere la partita 3-0 a tavolino, anche se ancora non è chiaro il motivo per cui il direttore di gara non abbia bloccato il calciatore. I due club sono in attesa di importanti aggiornamenti, ma la situazione è già di per sé al limite del paradosso.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969