Connect with us

Calcio Internazionale

L’editoriale di Arienti – Milan devi vincere, non per arroganza ma perché cosciente della tua forza

Pubblicato

:

Orazio Accomando

Che succederà questa sera contro il Chelsea in Champions League? Che mai dovrebbe accadere? Nulla di speciale, ovviamente. Più semplicemente il Milan, nonostante le ancora tante defezioni di formazione cui Pioli dovrà far fronte, farà un sol boccone dei Blues londinesi, e tornerà a riaffacciarsi al proscenio della classifica puntando dritto al superamento del gironcino.

Troppo ottimista? Forse sì, ma la squadra che ho visto mettere in un angolo – sotto il profilo del gioco – la Juventus in campionato, non solo mi rende ottimista ma mi fa guardare con fiducia molto in là anche in Europa.
Sì, quella di una settimana fa a Stamford Bridge, è stata una partita deprimente, giocata male e meritatamente persa, ma voglio ricordare che nell’era-Pioli, il Milan non ha mai sbagliato due partite di fila e non credo si possa cominciare a farlo proprio adesso.

Quindi i pessimisti e le Cassandre di turno, rinfoderino i loro strali, lascino a casa i propri lugubri lamenti e per una volta si facciano da parte ed evitino di creare danni. Perché nel Milan ci sono solo certezze, i pianti e i “mea culpa” in casa rossonera sono da tempo passati di moda. L’undici di Stefano Pioli che stasera scenderà sul rettangolo verde di San Siro non è certamente quello solito, quello tradizionale, l’undici titolare, ma tant’è, si faccia di necessità virtù e si mettano a referto questi altri determinanti punti. E si vada avanti, senza paura, senza timori o tremolii di alcun genere…

Qualcuno dice che il Milan stasera dovrà fare una grande partita per vendicare la sconfitta. No, non c’è da vendicare proprio niente, si deve scendere in campo per giocare una gara importante soprattutto per il prosieguo del cammino in Champions League. Null’altro. La vendetta lasciamola ad altri; il Milan deve semplicemente fare il suo e vincere. E lo deve fare non per mera arroganza ma perché cosciente della propria forza e del proprio straordinario talento. Del resto il girone è più che mai abbordabile e di punti, al momento, il Milan ne ha già lasciati per strada fin troppi. È dunque ora di dire… basta!

Portiamoci a casa questa vittoria e ai nostri detrattori lasciamo solo le parole. Che sono fini a se stesse e non fanno alcun male.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Lautaro non convince, Messi lo difende nell’intervista post partita: le parole

Pubblicato

:

Toni

Dopo la tragicomica prestazione di Lukaku contro la Croazia, il duo offensivo dell’Inter conferma il suo evidente momento di difficoltà; il match con l’Australia è stata infatti una grossa occasione mancata per Lautaro Martinez, che dopo aver perso il posto da titolare in favore del più pimpante Julian Alvarez (a segno anche ieri sera), fatica a ritrovare il proprio proverbiale killer istinct sotto porta.

El Toro, nel momento di maggior difficoltà dell’Argentina, ha fallito due occasioni abbastanza nette a tu per tu con Ryan (portiere australiano), impedendo alla Selecciòn di chiudere una partita che si stava rivelando sempre più spinosa dopo lo sfortunato autogol di Enzo Fernandez.

In suo soccorso non poteva dunque che arrivare Leo Messi, padre e padrone dell’Albiceleste (oltre che uomo-assist in entrambe le occasioni fallite dal centravanti nerazzurro), che ai microfoni di Tyc Sports ha rincuorato il proprio compagno di reparto: “Lautaro è un attaccante che vive di gol, ed è un giocatore molto importante per noi; l’importante è che stia bene in vista dei quarti contro l’Olanda.”

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuova panchina per Roberto Martinez? Il Messico su di lui

Pubblicato

:

Messico

Dopo i sei anni da commissario tecnico del Belgio, conclusi senza trofei e con la grande delusione dell’eliminazione ai gironi nei Mondiali in Qatar (che l’hanno portato alle dimissioni), Roberto Martinez potrebbe ripartire subito da un’altra Nazionale. Secondo quanto riporta Record il Messico avrebbe trovato nell’allenatore catalano il profilo ideale per costruire una squadra competitiva nei prossimi Mondiali casalinghi del 2026, dopo la bruciante eliminazione ai gironi con Argentina, Polonia e Arabia Saudita che anche in questo caso ha costretto alle dimissioni dell’allenatore, il Tata Martino.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La probabile formazione dell’Inghilterra: un ballottaggio in attacco

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la brillante vittoria contro il Galles, Southgate sembra orientato a confermare contro il Senegal il 4-3-3 che ha soddisfatto i tifosi inglesi e a riproporre alcuni giocatori che hanno riposato nella partita di martedì sera. Il ballottaggio principale riguarda le ali che assisteranno Kane, con Saka, che era rimasto in panchina contro il Galles dopo le buone prestazioni con Iran e Stati Uniti, Rashford e Foden, autori dei gol nell’ultima partita, che si spartiranno i due posti rimanenti: uno di loro rimarrà in panchina e secondo Sky Sports il giocatore dell’Arsenal è in vantaggio.

Pochi dubbi per quanto riguarda difesa e centrocampo: Southgate presenterà la retroguardia di fiducia composta da Shaw, Maguire, Stones e Trippier davanti a Pickford e il centrocampo dinamico con Rice, Henderson e la stellina Bellingham, protagonista di un eccellente mondiale finora.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Pickford; Trippier, Stones, Maguire, Shaw; Henderson, Rice, Bellingham, Saka, Rashford, Kane.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Chelsea ci prova per Dumfries: il commento del calciatore

Pubblicato

:

Olanda Dumfries

Denzel Dumfries ha offerto prestazioni di gran livello fino a questa fase di Mondiale e non sono mancate voci di mercato. In particolare il Chelsea apprezza le qualità del calciatore.

L’olandese viene da un gol e due assist nella vittoria per 3-1 contro l’USA. A The Athletic ha commentato l’interesse dei Blues: “Essere accostati al Chelsea è un grande complimento. Anche indossare ogni volta la maglia dell’Inter, però, lo è. Per il momento rimango concentrato sulla Nazionale e sui nerazzurri”.

Queste le parole di Dumfries arrivato dal PSV la scorsa estate per 14 milioni di euro e ha un contratto valido fino al 2025. Questo venerdì l’Olanda giocherà contro l’Argentina, vincitrice nella giornata di ieri contro l‘Australia, nei quarti di finale del Mondiale.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969