Connect with us
Arnautovic a 360 gradi: ''Mourinho mi ha aiutato molto, Ibra come un fratello''

Flash News

Arnautovic a 360 gradi: ”Mourinho mi ha aiutato molto, Ibra come un fratello”

Pubblicato

:

Arnautovic

L’attaccante del Bologna Marko Arnautovic ha rilasciato un’intervista a Sportweek, settimanale de La Gazzetta dello Sport. Tra i vari argomenti, l’austriaco ha parlato anche di José Mourinho

LA CRESCITA

Arnautovic adesso è un uomo più maturo, sereno, tranquillo, completamente diverso da dieci anni fa. Ho due figlie e quindi grosse responsabilità. A volte il ragazzo di qualche anno fa viene fuori in campo, dove rimango aggressivo. Ma adesso per esempio non esco più la sera come una volta”. 

GLI ALLENATORI 

”Mourinho mi ha aiutato tanto, ma per sei mesi gli ho ripetuto che non essendo mio padre non poteva darmi ordini. José mi voleva quando ero al West Ham. Mi chiedeva quanto costassi. Poi però lo United non aveva abbastanza soldi per prendermi, perché aveva già acquistato Pogba. L’allenatore che mi ha cambiato la vita è stato David Moyes al West Ham“.

 PARAGONE CON IBRA

“Un confronto impossibile, che all’inizio mi ha fatto felice; ma Ibra resta Ibra. Per me è un amico, un fratello”.

AMICIZIA CON BALOTELLI

Facevamo degli scherzi e dei dispetti ai compagni ogni giorno. Sfrecciava in via Montenapoleone per farsi vedere, e io ero dietro. Anche lui però è cambiato nel frattempo. Ci sentiamo spesso“.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

L’Inter vuole il rinnovo di Calhanoglu: fissato il prossimo incontro!

Pubblicato

:

Calhanoglu

Fin qui, la stagione di Hakan Calhanoglu con la maglia dell’Inter è da considerare più che positiva. Anche nei panni di regista, il nazionale turco sta portando alla causa di mister Simone Inzaghi buonissime prestazioni, tra gol, assist e giocate di prestigio.

La società, già in queste settimane, si sta muovendo per avanzare al suo entourage una proposta economicamente più vantaggiosa per il rinnovo di contratto. Si parla, infatti, di un’offerta biennale da più di 5 milioni di euro a stagione, cifra che percepisce attualmente.

Il giocatore andrà in scadenza di contratto nell’estate del 2024, ma l’obiettivo è quello di non creare una situazione simile a quella creatasi con Milan Skriniar.

In tal senso, come riportato stamani da La Gazzetta dello Sport, i vertici del club avrebbero fissato una data per un nuovo incontro. Dopo il doppio scontro di Champions League con il Porto, infatti, le parti si siederanno nuovamente al tavolo per cercare di mettere nero su bianco l’accordo.

Continua a leggere

Flash News

Kakà carica il Milan: “Approfittare del derby per ripartire. Leao? Gli consiglio di rimanere”

Pubblicato

:

Ex leggenda del Milan, ora ritiratosi dal calcio giocato per dedicarsi alla carriera da allenatore, Ricardo Kakà ha rilasciato un’interessante intervista uscita nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. All’interno di essa, il Pallone d’Oro 2007 ha parlato dei rossoneri, attesi, questo fine settimana, all’importantissimo derby con l’Inter, e delle spinose questioni legate a Rafael Leao e Charles De Ketelaere.

DERBY – “Se giochi nel Milan, sai come funziona. Bisogna approfittare di un appuntamento importante come il derby per provare a ripartire. Mi aspetto una partita equilibrata tra le due squadre. Il Milan non ha niente in meno dell’Inter, nonostante gli ultimi risultati negativi. Secondo me vinceranno i rossoneri 2-1”.

LEAO – “L’ago della bilancia, per me, sarà Leao. Lui può cambiare le sorti di ogni partita. È un giocatore incredibile, che apprezzo moltissimo. […] Se considera il calcio italiano come un calcio di passaggio fa bene ad andarsene, però io gli consiglio di rimanere. A volte lasciare il Milan non è una buona idea”.

DE KETELAERE – “Deve sfruttare al massimo le possibilità che il Milan gli dà. Non mi somiglia e non mi piacciono i paragoni. Mettono solo pressione sui ragazzi, soprattutto se arrivano nei grandi club. Al ragazzo dico di stare tranquillo. I consigli dei compagni più esperti gli serviranno come sono serviti a me”.

PUNTI DI FORZA INTER – “Lautaro. Il titolo di campione del mondo ti dà una buona dose di convinzione in più”.

PUNTI DI FORZA MILAN – “Dico ancora Leao. Uno che può cambiare qualsiasi partita”.

NAPOLI – “Impressionante, soprattutto per la continuità. Le altre grandi hanno sbagliato, loro zero”.

IBRA – “Credo che la sua idea sia quella di dare l’addio giocando. Lo capisco, perché è davvero speciale. Giocatori come lui portano in squadra un concetto semplice: vincere non è come perdere. Ho l’impressione che per tanti giocatori giovani se si vince bene, se si perde pazienza. Non è così. Mi ricordo l’esempio di Paolo Maldini: aveva vinto quattro Champions e voleva la quinta. Questi personaggi fanno la differenza, Zlatan con la sua mentalità può essere ancora utile”.

JUVE – “Quello che succede alla Juve è brutto per tutto il calcio italiano. Mi auguro che si risollevino presto, è un club importante anche in Europa e ha tanti tifosi. Spero davvero che ne escano in fretta. Noi abbiamo vissuto un momento differente nel 2006, prendere penalizzazioni a campionato in corso è difficile da gestire”.

 

Continua a leggere

Flash News

Pogba ancora KO: la Juve riflette sul futuro del francese

Pubblicato

:

Pogba

Questa sera torna in campo la Juventus, chiamata a riscattare la brutta sconfitta ottenuta ai danni del Monza. Stasera, allo Stadium, si presenterà la Lazio, in una gara ad eliminazione diretta per aggiudicarsi la semifinale di Coppa Italia con l’Inter. Mister Allegri, però, dovrà fare di nuovo a meno di Paul Pogba, alle prese con un indolenzimento ai flessori.

Ancora rimandato, quindi, il suo debutto con la maglia bianconera. Secondo quanto riportato stamattina dalla Gazzetta dello Sport, la situazione intorno al francese avrebbe suscitato qualche dubbio nella società, che, di conseguenza, starebbe valutando l’ipotesi di non concedergli più i cosiddetti bonus squadra, quei premi extra al di fuori dello stipendio.

Ovviamente, la Juve inizierà anche a valutare un potenziale addio di Pogba, vista la mancanza di affidabilità e, soprattutto, lo stipendio particolarmente pesante.

Continua a leggere

Flash News

Il ds dell’Empoli commenta la cessione di Bajrami: “Opportunità delle ultime ore”

Pubblicato

:

Bajrami

Il direttore sportivo dell’Empoli Pietro Accardi ha parlato ai microfoni in conferenza stampa. Tante le tematiche trattate: dal mercato appena concluso e, nello specifico, la cessione di Bajrami. Di seguito le dichiarazioni.

LE CAUSE DELLA CESSIONE DI BAJRAMI – ” La sua cessione nasce appunto da un’opportunità delle ultime ore, abbiamo deciso di accontentare il giocatore perché dopo lo scorso campionato sicuramente le sue aspettative erano diverse. Abbiamo ritenuto opportuno che questa fosse la giusta chiusura per un ragazzo che ha dato tanto“.

IL GIUDIZIO AL MERCATO APPENA CONCLUSO – “Abbiamo ragionato prettamente su questa stagione. C’è ancora tanta strada da fare e abbiamo cercato di mettere dentro giocatori funzionali per quello che è il calcio del nostro allenatore”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969