Dove trovarci

Atalanta, il nuovo stadio e il sogno Champions a Bergamo

I lavori per la riqualificazione dello stadio “Atleti Azzurri d’Italia” – presto “Gewiss Stadium/Arena” – continuano giorno dopo giorno. La società nerazzurra giocherà le prime due partite casalinghe della prossima stagione a Parma, si punta a chiudere i lavori entro il 29 settembre. A quel punto la Dea avrà la sua nuova Curva Nord, casa dei tifosi dell’Atalanta che si ispirerà nella forma alla Sudtribune, il celebre Muro Giallo di Dortmund. Un settore dello stadio a picco sul campo da gioco, a rendere ancora più infuocate le partite di una squadra che, soprattutto tra le mura amiche, è difficile da superare. Le altre parti dello stadio, invece, saranno ristrutturate nella prossima estate e in quella successiva, in modo da avere il nuovo stadio entro due, al massimo tre anni.

Il progetto del nuovo stadio dell’Atalanta. Fonte immagine: profilo Instagram de8_architetti, lo studio che sta curando la riqualificazione dello stadio Atleti Azzurri d’Italia.

 

Come detto, l’Atalanta non ha scelto di iniziare a costruire da zero un nuovo stadio. Dopo averlo acquistato dal Comune di Bergamo, la scoietà nerazzurra ha impostato un piano di riqualificazione dell’Atleti Azzurri, iniziato poco più di un mese fa con la demolizione della Curva Nord. Intanto però i vertici della società lavorano per realizzare un sogno: portare la Champions League a Bergamo. Infatti Roberto Spagnolo, direttore operativo della società bergamasca, sta lavorando per ottenere una deroga dall’UEFA per poter così disputare le gare casalinghe del girone di Champions nella città orobica. Proprio ieri i vertici della Dea hannoa avuto a Nyon un primo incontro con una delegazione UEFA che, nel prossimo mese, effettuerà un sopralluogo a Bergamo per visionare lo stato dei lavori. Si tratterebbe in sostanza di una deroga sulla fiducia, in attesa della realizzazione della nuova Curva Nord.

In caso contrario la Dea dovrà trovare una sede per disputare le partite del girone, proprio come successo con le gare di Europa League, giocate dai nerazzurri al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I tifosi intanto ci sperano, il prossimo mese sarà decisivo per scoprire se Bergamo potrà vivere le sue notti europee: quello che per ora è sicuro è che nei prossimi anni la Dea avrà una casa tutta nuova.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram ufficiale Atalanta B. C.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News